Sardegna low cost: 5 dritte per risparmiare

Sardegna low cost: 5 dritte per risparmiare

Andare in vacanza in Sardegna è il sogno di moltissimi, ma non tutti riescono a realizzarlo perché purtroppo quest’isola è una delle mete più proibitive dal punto di vista economico. Trascorrere una o due settimane in Sardegna può rivelarsi davvero molto costoso e non tutti possono permettersi una spesa così ingente. Questo però non significa che si debba per forza di cose rinunciare ad una vacanza da sogno in Sardegna: è vero che i prezzi di traghetti e hotel non sono bassi ma è altrettanto vero che con qualche accorgimento si può risparmiare parecchio!

Oggi vi diamo 5 dritte per una vacanza in Sardegna da sogno economica, perché a volte basta davvero poco per risparmiare.

#1 Prenotare il traghetto online

Innanzitutto, se volete evitare di spendere più del dovuto per il traghetto lasciate perdere le agenzie di viaggio: applicano inevitabilmente un sovrapprezzo e il biglietto vi costerebbe sicuramente di più. La cosa migliore da fare per risparmiare ed accaparrarsi le offerte migliori è prenotare online. I traghetti Civitavecchia Olbia sono i più gettonati nel periodo estivo, ma anche per le altre tratte si possono trovare numerose promozioni di cui vale la pena approfittare.

#2 Portare l’auto con sé

Se prendete il traghetto ed evitare l’aereo avete un grande vantaggio: potete portare l’auto con voi in modo da averla a disposizione una volta sbarcati sull’isola. In tal modo eviterete di spendere altri soldi per noleggiare un veicolo in loco, anche perché le tariffe di noleggio in estate sono spesso molto alte. Un mezzo di trasporto vi servirà sicuramente in Sardegna, ma se avete la vostra auto è sicuramente molto meglio.

#3 Affittare un appartamento

Gli hotel sono spesso molto costosi, anche se in Sardegna si trova un po’ di tutto e ci sono alcuni alberghi che hanno tariffe meno proibitive. Ad ogni modo, la cosa migliore per evitare di spendere cifre esorbitanti è affittare un appartamento, specialmente se si è in tanti. I costi sono sicuramente più abbordabili e spesso si trovano occasioni da non credere, quindi vale la pena controllare.

#4 Evitare di partire in alta stagione

Per risparmiare sia sul costo del traghetto che su quello dell’alloggio, il segreto (che non vale solo per la Sardegna ma per qualsiasi destinazione) è evitare l’alta stagione. In luglio e in agosto i prezzi arrivano alle stelle, ci sono molte più persone in spiaggia e nei ristoranti e si rischia di non godere appieno della propria vacanza di relax. Mesi come giugno e settembre sono invece i migliori, proprio perché c’è meno caos e le tariffe sono decisamente più economiche.

#5 Portarsi il pranzo da casa

Se alloggiate in un appartamento, approfittatene per portarvi il pranzo da casa e mangiarlo poi comodamente in spiaggia. Se infatti andare a mangiare in un ristorante o in un chiosco in loco rischiate di spendere delle cifre davvero esagerate perché se ne approfittano. Avrete tempo la sera per andare a cena fuori e assaggiare i manicaretti della zona, ma a pranzo se volete contenere il budget potete tranquillamente portarvi qualche frutto o un panino da casa.

Vuoi commentare l'articolo?

Gianluca Gaeta

Il Direttore - Nasce come giornalista d'inchiesta, spaziando tra politica e cronaca. Dirige negli anni le testate giornalistiche ccsnews e parolibero infine approda a LineaDiretta24. Tra le sue attività, c'è quella di sindacalista. Viene eletto all'unanimità Segretario Nazionale dell' Associazione sindacale autonoma Giornalisti Italiani "Asagi". Esperto di sicurezza sul lavoro e di contrattazione sindacale. Si batte per la tutela dei lavoratori non solo in ambito giornalistico. L'inchiesta, il suo primo amore, non lo molla e non la molla mai.