5 cartoni Disney per scoprire la Francia

Chi, almeno una volta nella vita, non ha camminato per la meravigliosa via di Champs Èlysèes dopo essere approdato nella capitale più romantica del mondo, o non ha visitato la preziosa “perla” Saint Paul de Vence nei pressi di Nizza, a sud della Francia, o ancora non si è recato nell’affascinante Chaumont Sur Loire, dove si possono ammirare i caratteristici Castelli della Loira. Questa è solo una piccola anticipazione di quello che la meravigliosa Francia può offrire ai turisti provenienti da tutto il mondo. Si tratta di un fascino gotico misto a romanticismo, caratteristico di tutti quei borghi, quelle frazioni e quei villaggi francesi. Persino il magico mondo della Walt Disney è rimasto incantato da questo paese. Così, nonostante la Disney continui a creare mondi fantastici e fiabeschi, si è più volte lasciata ispirare da diversi luoghi sparsi per il mondo e, in particolare, da 5 precisi angoli francesi che hanno fatto da sfondo ad alcuni celebri cartoni animati.

La Tour Eiffel: Ratatouille

Nel cuore della capitale francese troviamo quello che è il simbolo di Parigi e di tutta la Francia: La Tour Eiffel. Questo monumento prende il nome dal suo progettista, l’ingegnere Gustave Eiffel, il quale ha realizzato un’istallazione architettonica tra le più straordinarie del mondo che, oltre a rubare i cuori di milioni di turisti ogni anno, ha saputo ispirare molte ambientazioni magiche della Pixar. Il film d’animazione più celebre che mostra il simbolo di Parigi è senz’altro “Ratatouille”, diretto dai registi Brad Bird e Jan Pinkava. La Tour Eiffel compare in moltissime scene proprio perché il ristorante Gusteau è situato nei pressi di questo importante monumento. Tuttavia l’atmosfera parigina fa da scenario alle prove gastronomiche del piccolo topo, che scoprirà di essere un ottimo cuoco. Il titolo “Ratatouille”, non a caso, fa riferimento a una tipica preparazione francese composta esclusivamente da verdure, che poi si rivelerà essere il piatto preferito del più esigente critico gastronomico di Parigi, proprio grazie alla rielaborazione gourmet fatta dal piccolo protagonista. Insomma, senza dubbio la Tour Eiffel oltre ad essere stata ricreata nel celebre film d’animazione “Ratatouille”, è una tappa imprescindibile se si decide di visitare la romantica capitale parigina.

Francia

Il Borgo dell’Aslazia: La Bella e la Bestia

A ridosso della Germania e della Svizzera troviamo l’Alsazia, situata sul confine orientale francese che, fino al 2015, era considerata una tra le più piccole regioni della Francia. Dal 1′ Gennaio 2016 è invece confluita nella regione Alsazia-Champagne-Ardenne-Lorena, e, proprio ispirandosi a questa ex regione parigina, la Disney ha raffigurato nel celebre film d’animazione “La bella e la bestia” la piazza centrale di Obernai che corrisponde al più bel borgo dell’Alsazia. Qui le piccole case colorate, gli antichi palazzi storici e le strade variopinte dei mercati tipici francesi, fanno da sfondo a una tra le storie più conosciute del mondo Disney.

la bella e la bestia

I quartieri parigini: Gli aristogatti

Non esiste un luogo specifico raffigurato nel celebre film d’animazione intitolato “Gli Aristogatti” in quanto questo cartone mostra per lo più gli scenari della Bella Èpoque parigina. Il film di animazione della Disney, diretto da Wolfgang Reitherman, trasmette al piccolo pubblico l’atmosfera di una Parigi di inizio secolo, e per questo risulta difficile dire quale sia il quartiere residenziale che ha ispirato nello specifico la Disney, ma per i più nostalgici sicuramente basterà recarsi in zone come il sedicesimo arrondissement e in tutti quei quartieri che hanno ospitato l’aristocrazia parigina dell’epoca.

aristogatti

 Isola di Mont-Saint-Michel: Rapunzel

Tra gli scenari fiabeschi della storia di “Rapunzel” troviamo una delle meraviglie del mondo occidentale: l’Isola di Mont-Saint-Michel, situata su un isolotto roccioso circondato da una magnifica baia. Questo piccolo paradiso si trova a circa 3 ore e mezza da Parigi e per il suo straordinario fascino, quasi da film noir, attira ogni anno migliaia di turisti da tutto il mondo, rientrando così nella classifica dei luoghi maggiormente visitati della Francia. Dunque, una semplice visita di una giornata, o un breve week-end sull’isola di Mon-Saint-Michel, basteranno per sorprendere anche il viaggiatore più intraprendente. Victor Hugo proprio in merito a quest’isola diceva: “Il Mont-Saint-Michel è per la Francia ciò che la grande Piramide è per l’Egitto.”

isola francia

La Cattedrale di Notre-Dame: Il Gobbo di Notre Dame

L’imponente cattedrale di Notre-Dame è lo scenario gotico del celebre film d’animazione “Il Gobbo di Notre-Dame”. Il fascino di questa cattedrale domina la Senna, l’Ile de la Cité e tutta la storia di Parigi. Questa maestosa cattedrale non può non incuriosire chiunque si rechi nella Capitale francese; la visita a questo monumento, tra portali scolpiti, figure mitologiche raffigurate sulle facciate, archi rampanti e molto altro ancora, è sicuramente un must per tutti quei turisti che decidono di recarsi in quella che è una delle capitali europee più visitate del mondo.

notre dame di parigi

 

Torna alla HomePage Lineadiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @valeriasantare2

Vuoi commentare l'articolo?

Valeria Santarelli

Classe 1994, nasce sotto il segno del Leone di cui rispecchia i pregi ma anche i difetti: vede il mondo in bianco o in nero, in sintesi non la vedrete mai vestita di grigio! A breve laureata in Lettere, da sempre appassionata di libri, cinema e scrittura, ha le idee molto chiare su quello che farà in futuro e spera di vederle realizzate. Follemente attratta dalle cose belle della vita, sogna di viaggiare in tutto il mondo e di potersi definire giornalista un giorno.