Joe Bastianich e la ricetta per la Miss perfetta

Accento straniero e faccia talvolta disgustata dalle pietanze cucinate da maldestri aspiranti chef: tutti noi ricordiamo così Joe Bastianich. Ma uno dei personaggi più amati di MasterChef ha ora una nuova giuria che lo attende: quella di Miss Italia 2015.

Nato nel settembre del 1968 dalla mamma Lidia, cuoca di professione, Joe Bastianich è da tutta la vita nel mondo della ristorazione. La carriera dell’imprenditore statunitense di origine italiana è costellata di stelle (Michelin), collaborazioni con grandi chef e ristoranti di successo sparsi per il mondo. Dal 2011 è uno dei giudici di Masterchef Italia, posizione che calza a pennello ad una “bandiera” della cucina come lui.

A proposito del suo recente coinvolgimento nel concorso di bellezza più celebre della nostra penisola, Bastianich, in un’intervista concessa all’ANSA, ha dichiarato: “Di solito giudico cibi e aspiranti cuochi questa volta dovrò giudicare le ragazze più belle d’Italia, sarà sicuramente molto difficile!”. Ha poi continuato il restaurant man:”Noto che Miss Italia si sta aprendo verso nuovi canoni meno stereotipati e più multiculturali, una scelta che apprezzo”. L’affermazione è un chiaro riferimento a tre eventi che stanno facendo parlare di questa edizione del concorso: la partecipazione di 11 ragazze curvy, l’apertura alle 30enni e la presenza di una Miss marocchina.

Joe Bastianich a Miss ItaliaL’iniziativa di aprire le porte del concorso alle ragazze dalle forme morbide, uscendo dai soliti canoni di bellezza a volte troppo restrittivi, è stata di Patrizia Mirigliani. Di queste undici bellezze, però, ne vedremo solo tre alle prefinali nazionali trasmesse in tv. L’altra novità, che ha creato qualche polemica, è la partecipazione al concorso di bellezza di Ahlam El Brinis, vincitrice della fascia Miss Eleganza Friuli Venezia Giulia. La presenza della giovane marocchina non è passa inosservata, la ragazza infatti è stata aspramente criticata sul web da alcuni estremisti islamici, ricevendo persino delle minacce.

Intanto a Jesolo le aspiranti Miss vengono giudicate da una giuria variegata presieduta da Enrico Lucherini; venerdì 18 e sabato 19 settembre andranno in onda due speciali che mostreranno il dietro le quinte delle selezioni e ci faranno conoscere meglio le 33 fortunate arrivate in finale. Per la diretta televisiva, poi, le concorrenti verranno divise in tre gruppi e ognuna esprimerà la propria preferenza per un giudice che diventerà per loro un vero e proprio tutor pronto a dare consigli alle aspiranti reginette di bellezza.

Al fianco di Joe Bastianich ci saranno Vladimir Luxuria e Claudio Amendola, mentre è stata confermata alla conduttrice Simona Ventura. La finalissima andrà in onda il 20 settembre in diretta su La7. Ma qual è la ricetta di bellezza secondo Joe Bastianich? “Non basta l’aspetto fisico, ma per me la vincitrice dovrà essere una donna al passo con i tempi, moderna e che sappia apprezzare musica e cucina, due mie grandi passioni”. Dall’affermazione del nostro MasterChef si evince che è un giudice dal palato raffinato!

Vuoi commentare l'articolo?

Amira Abdel Shahid Ahmed Ibrahim

Amira Abd El Shahid Ahmed Ibrahim è nata a Roma, nonostante il nome che sembra uscito da un documentario di Super Quark e il cognome così lungo da convincere il funzionario dell’anagrafe a cambiare mestiere il giorno in cui è venuta alla luce possano depistare circa il suo luogo di nascita. Nata sotto il segno dei pesci è una meticcia: metà del sangue che le scorre nelle vene è arabo. Condivide la sua dimora con due gatti grassi, predilige alla maggior parte delle persone i quadrupedi che non hanno il dono della parola, ma all’occorrenza si adatta a interagire con il genere umano. Dopo la cucina, arte nella quale si diletta spesso per rendere chi la circonda una persona più felice e l’arricciarsi i capelli, Amira ha anche degli hobbies che implicano l’uso del suo quoziente intellettivo come: leggere e scrivere. Due funzioni di elementare apprendimento che lei svolge con grande passione. Collabora con il quotidiano on-line Lineadiretta24 dal novembre 2013. Caporedattrice della rubrica di viaggi dal 2016. Leggermente sindacalista dentro odia le ingiustizie che “affollano” il pianeta. Conta di cambiare il mondo un giorno, o di conquistarlo.