Alan Thicke è morto: gli addii delle star all’ex Jason Seaver

Chi è cresciuto guardando pietre miliari delle comedy americane degli anni 80 e 90, come La Tata, Friends o The Cosby show, se lo ricorda così il Dr Jason Seaver, l’esilarante patriarca di Genitori in blue jeans, con le sue camicie inamidate e il finto piglio da genitore risoluto e severo, ma Alan Thicke, l’attore che lo interpretava, era questo, e molto altro.

In un 2016 da cancellare dal calendario per i numerosi decessi di alcune, influenti personalità del mondo dello spettacolo, si aggiunge alla lista anche la morte del noto attore e conduttore tv statunitense, stroncato ieri (stando alle ultime indiscrezioni, trapelate dal sito Tmz) da un infarto a Los Angeles, mentre giocava a hockey con il suo terzogenito, Carter.

alan thicke

Classe 1947, volto di alcuni episodi di serie culto come Settimo Cielo e How Met your mother, presentatore di alcuni game e talk show, e compositore delle colonne sonore dei telefilm Il mio amico Arnold e L’albero delle mele, Thicke è stato sposato tre volte, convolando a nozze prima con l’attrice Gloria Loring, madre dei suoi due figli Brennan e Robin (divenuto famoso nel 2013 con il singolo Blurred Lines), poi con Gina Tolleson, che lo ha reso padre di Carter William, e, infine, con Tanya Callau, una famiglia allargata che ha espresso, anche attraverso i social, il proprio cordoglio per la dipartita del sessantanovenne attore di Genitori in blue jeans.

“Un marito e un amico devoto”: familiari e star ricordano Alan Thicke

“È uno choc. Ci eravamo ritrovati tutti insieme per il giorno del Ringraziamento. Era bravo, divertente e profondamente devoto alla sua famiglia. Riposa in pace, mio caro” ha commentato la Loring su Facebook, seguita a ruota da Robin, che, su Instagram, ha descritto il padre come “Il miglior amico che abbia mai avuto”.

Ma Alan Thicke – che, recentemente, ha recitato in una piccola parte del film Quando meno te l’aspetti, e nella sitcom targata Netflix, Le amiche di mamma– viene ricordato anche dai suoi colleghi di palcoscenico, star e autori dello showbiz che hanno affidato al web i loro pensieri sulla morte dell’attore.

alan thicke

“Ho amato Alan” – ha scritto su Twitter la Maggie Seaver di Genitori in blue jeans, Joanna Kernes, sottolineando come Thicke, per lei, fosse “uno degli uomini più intelligenti e divertenti che abbia mai conosciuto”. A farle eco, Carter Boys, co-ideatore di How Met your Mother, che ha elogiato l’operato dell’attore defunto, definendolo “Un professionista della vecchia scuola e un uomo autenticamente piacevole”.

Un ultimo e profondo saluto all’interprete del Dr Seaver, padre del suo ex personaggio, Luke Bower, in Genitori in blue jeans, lo ha fatto anche Leonardo Di Caprio, che, su Facebook, si è lasciato andare in un lungo e sentito post di commiato: “Alan era un padre, un marito e un amico devoto, oltre a essere un modello da seguire. Sapeva come sfruttare il potere dell’industria dell’intrattenimento per avere un’influenza positiva su così tante vite, tra cui la mia. Sarò per sempre grato dell’opportunità che ho avuto lavorando con Alan così presto nella mia carriera. Aveva una classe enorme, un grandissimo cuore e mi ha insegnato così tante lezioni sull’umiltà e sulla gratitudine. L’ho incontrato più volte nel corso degli anni e quando Alan Thicke entrava nella stanza, piuttosto onestamente, nessuno era più cool di lui. Mi manca già. I miei pensieri e le mie preghiere sono rivolte all’intera famiglia Thicke durante questo periodo difficile”.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @VerBisconti

Vuoi commentare l'articolo?

Veronica Bisconti

Nata Roma nel 1987, è da sempre residente nella Capitale. Laureata in Conservazione dei Beni Culturali, è attratta da quadri e sculture come una mosca dal miele. Solare, sognatrice e perfezionista, è una grande appassionata di serie televisive italiane e americane. Ama il teatro, la moda e i viaggi.