Le serate ad Assisi, l’idolo Dybala e la sveglia alle 6: nel mondo di Han Kwang Song