Travolgente Mikaela

Vince il classico slalom serale di inizio anno con il miglior tempo sia nella prima che nella seconda manche impartendo un distacco di 1 secondo e 19 centesimi all’immediata inseguitrice e togliendo ogni dubbio agli appassionati sul fatto che siamo di fronte alla nascita di una vera e propria stella del firmamento dello sci alpino. L’americana vince una gara che ha mietuto numerose vittime eccellenti tra le veterane della disciplina: Zettel, Kirchgasser, Poutiainen, Pietilae-Holmner, Maze e poi la Zuzulova che arriva si in fondo, ma con un ritardo di oltre dieci secondi causa un errore che l’ha bloccata a metà tracciato. Grazie alla prova di ieri inoltre l’adolescente di Vail riconquista anche la testa della classifica di specialità che le era sfuggita a seguito del City Event di Monaco. Giù il cappello! Alle spalle della Shiffrin troviamo Frida Hansdotter, al suo secondo podio stagionale, che tiene alti i colori della Svezia e la canadese Mielzynski, anche lei giovanissima (classe ’90) che torna sul podio dopo la vittoria ad Ofterschwang del marzo scorso. L’uscita di tante primedonne ha reso più facili degli exploit come il quarto posto della norvegese Nina Loeseth (classe ’89) al suo miglior piazzamento in carriera (era stata quinta proprio a Zagabria nel 2008) e al quinto della francese Mougel. Sesto tempo per Maria Riesch, settimo per la Schild jr. ed ottavo per la Gagnon. Irene Curtoni che quest’anno canta e porta la croce per l’Italia nelle discipline tecniche si deve accontentare del diciannovesimo tempo dopo una prima manche in cui era finita settima. Niente da fare per le altre azzurre di cui nessuna finisce la prova tranne Elena Curtoni che però non si qualifica per la seconda manche.
Prossima gara in calendario domani, sempre a Zagabria, slalom speciale per gli uomini poi nel prossimo week end le donne andranno in Austria a St Anton per una discesa ed un super G, mentre gli uomini saranno ad Adelboden per il gigante e lo slalom.

Vuoi commentare l'articolo?

admin

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->