Serie B: Carpi e Bologna stop. Livorno mette il turbo

In questa scoppiettante ventiseiesimo turno di Serie B accade di tutto: successi, sorpassi, grandi reti ed emozioni infinite. Innanzitutto cambiano ancora una volta gli equilibri e si riapre totalmente il discorso per la testa della classifica. Oltre al duo formato da Carpi e Bologna si aggiunge il Livorno.

È appena arriva la notizia che non sentivamo da mesi: il Carpi rallenta il passo. La squadra biancorossa trova soltanto un pareggio senza reti contro lo Spezia, ma rimane ancora in testa alla classifica. Segnali preoccupanti da parte degli emiliani, che non sanno più come si vince. Nelle ultime giornate il club del falco ha perso molti punti per la strada permettendo alle inseguitrici, in primis il Bologna, di avvicinarsi alla prima posizione in questo torneo. Il dato più importante è la condizione fisica e mentale che pian piano sta peggiorando sempre più: in queste ultime due sfide la capolista non ha siglato nemmeno una rete, perdendo così il primato di realizzazioni in questa competizione.

Brutta figura e occasione sprecata anche per il Bologna. I rossoblu avevano l’opportunità di avvicinarsi ancor di più alla testa della classifica, ma vengono fermati da un’ottima Ternana. Il punto conquistato non cambia per nulla le sorti di questo torneo. Ormai i Felsinei devono cambiare marcia se vogliono ancora andarsi a prendere quella prima posizione, che permetterebbe non solo la promozione, ma anche vincere la Serie B e dimostrare che nonostante le difficoltà, la maglia è stata ampiamente onorata.

Il Livorno non si ferma più. Gli amaranto, in una sfida complicata, piegano il Varese con la rete del bomber Siligardi. Almeno per questa volta, i toscani non sprecano l’occasione e si avvicinano alla seconda posizione nella competizione, che ormai è staccata di solo due lunghezze. In queste ultime cinque giornate, le triglie hanno quasi fatto bottino pieno ottenendo ben dodici punti.

Nella zona retrocessione della classifica non c’è nessuna certezza e tutto può ancora accadere. Peggiora sempre più la situazione del Varese. I biancorossi sono penultimi in classifica e non vedono nessuna via d’uscita. Nonostante le grandissimi difficoltà, il Latina rialza la testa. I nerazzurri ritrovano la vittoria con un secco 2-0 contro il Pescara, e si avvicinano ai Play Out. Per i leoni alati la strada è ancora molto lunga e per poter conquistare la salvezza non devono commettere errori, poiché i diretti avversari sono proprio dietro l’angolo.

Il campionato di Serie B cambia rotta ancora una volta. Per la lotta alla massima serie si aggiunge un altro protagonista. Oltre al duo Carpi-Bologna arriva anche il Livorno. La squadra amaranto gioca un buon calcio ed ora crede più che mai nel sogno chiamato Serie A. la distanza dal secondo posto in classifica è veramente minima, ed ora tutto può succedere. Sicuramente il Bologna, che detiene la seconda posizione nel torneo, non può permettersi di commettere altri errori o perdere punti per strada.

Risultati 26/a giornata:
Perugia – Modena 2-0
Avellino – Frosinone 3-0
Bari – Vicenza 0-1
Bologna – Ternana 0-0
Carpi – Spezia 0-0
Entella – Trapani 1-1
Lanciano – Brescia 2-0
Latina – Pescara 2-0
Pro Vercelli – Cittadella 0-1
Varese – Livorno 0-1
Catania – Crotone (15/02/2015 alle ore 20.30)

Vuoi commentare l'articolo?

Daniele Giacinti