Lara Gut show a Beaver Creek

Insomma distacchi pesanti che di certo non vedremo nelle gare sia maschili sia femminili di Lake Louise. La caratteristica essenziale della pista di Beaver Creek, infatti,  è la sua difficoltà che tradizionalmente imponeva di non far gareggiare le rappresentanti del gentil sesso: troppo pericolosa! E non solo per il tracciato e le pendenze ma anche per il contesto: partenza a 3400 metri sul livello del mare arrivo a 2700 con conseguenti temperature rigidissime e scarsità di ossigeno disponibile in pieno sforzo agonistico. {ads1} Questo fino a due anni fa quando a causa della mancanza di neve in Europa ed al conseguente annullamento delle gare di Val d’Isere il circo bianco rimase una settimana di più in Nordamerica e si decise di far gareggiare per la prima volta le donne sulla Birds Of Prey. La decisione venne presa anche a causa delle pressioni esercitate dalle stesse atlete che volevano misurarsi con questa pista. In quell’occasione si disputò un superG vinto alla grande da una certa Lindsey Vonn….

Quest’anno la pur conservatrice FIS ha dato la possibilità alle donne di gareggiare per tutto il week end in discesa, superG e gigante esattamente come gli uomini…ed i risultati sono ottimi: qualche caduta di poco conto e una gara molto interessante. Vince, come detto, Lara Gut, una di quelle atlete che potremmo definire una predestinata; dopo aver conquistato la Coppa Europa nel 2008 con una serie di risultati davvero notevole, scalzando la Fenninger che all’epoca era la regina nel circuito continentale, era attesa la sua conferma al massimo livello e lei risponde all’appello. La ticinese ha iniziato la stagione a spron battuto ed ha vinto le due gare disputate: evidentemente aver abbandonato lo slalom ed essersi concentrata sulle altre discipline è stata una scelta che ha pagato.

Ottimo il risultato di Elena Fanchini che sale su un podio di Coppa Del Mondo per la seconda volta in carriera dopo la vittoria del dicembre 2005 a Lake Louise. Le altre azzurre sono andate così così: Stuffer tredicesima, Merighetti ventiduesima, Nadia Fanchini venticinquesima, Marsaglia ventisettesima. Fuori dalla zona punti la Borsotti, la Agerer e la Goggia. Stasera superG per le donne da Beaver Creek e discesa libera per gli uomini da Lake Louise.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->