La Supercoppa Europea e i suoi possibili verdetti

La nuova stagione del calcio europeo comincia sempre allo stesso modo, con un trofeo che vede affrontarsi il campione della Champions con quello dell’Europa League: stiamo parlando della Supercoppa Europea, che vedrà Real Madrid e Atletico Madrid sfidarsi il prossimo 15 agosto in quel di Tallin, città per la prima volta protagonista di un evento così importante del calcio d’élite. Stiamo parlando, infatti, del primo grande scontro di rilievo del calcio continentale, dove si misureranno le intenzioni e le ambizioni di due tra le principali squadre d’Europa, tra l’altro rivali in campionato e, soprattutto, nella capitale spagnola. Tale incontro sarà importante per vedere a che livello di preparazione sono arrivate le due compagini, che vivranno una doppia sfida nella notte di Tallin, dato che un derby è sempre un derby. Ma non c’è solo la Supercoppa Europea in palio in questo scontro diretto e unico.

 

Con l’Atletico Madrid dato vincente con una quota di 3,10 secondo William Hill, la Supercoppa rappresenta un premio importante per chiunque, ma non solo per aggiungere un trofeo alla bacheca. Ci sono, infatti, ben tre giocatori che saranno protagonisti e che vorranno vincere per poter imporsi nella lotta al Pallone d’oro. Il primo di tutti è Antoine Griezmann, attaccante francese dell’Atletico Madrid che ha scelto, poco prima del mondiale, di restare agli ordini del Cholo Simeone per continuare ad essere il punto di riferimento della squadra biancorossa. Dopo aver vinto anche il mondiale con la sua Francia, il numero 7 colchonero è uno dei grandi indiziati al Pallone d’oro. Il suo goal decisivo in finale d’Europa League contro l’Olympique Marsiglia e l’altra marcatura nella finale del mondiale, oltre al suo rendimento elevatissimo in tutta la scorsa stagione, ne avallano la candidatura e un’eventuale vittoria della Supercoppa potrebbe coronarlo definitivamente.

uefa

“UEFA Cup Semifinal in Kiev (DK vs SD) 121” by Anatoliy Goncharov (CC BY-SA 2.0)

Sulla sponda Real Madrid, invece, i due più grandi aspiranti al Pallone d’oro sono Luka Modric e Raphael Varane. Il centrocampista croato è stato il faro della nazionale al mondiale e solo la sconfitta in finale con la Francia lo ha frenato dall’aggiudicarsi immediatamente il prestigioso premio individuale. Deciso, risoluto e virtuoso, il numero 10 del Real è stato tra i migliori, se non il migliore, della competizione russa, ed ha presentato con fermezza la sua candidatura al premio che verrà assegnato tra dicembre e gennaio. Vincitore anche dell’ultima Champions League, con la vittoria della Supercoppa aggiungerebbe un altro trofeo alla sua già importante collezione.

Per quanto riguarda Varane, invece, stiamo parlando dell’unico calciatore ad essersi aggiudicato sia la Champions League sia il mondiale, quest’ultimo con una serie di prestazioni con la p maiuscola al comando della difesa transalpina. Autore anche di un goal negli ottavi di finale contro l’Uruguay, sebbene sia un difensore e per questo meno vistoso degli altri, il centrale del Real Madrid potrebbe seguire le orme di Fabio Cannavaro e vincere il Pallone d’oro da difensore 12 anni dopo.

La Supercoppa di Tallin è una sfida che vale moltissimo, non solo per il risultato in campo ma per la determinazione del premio massimo a livello individuale del mondo del calcio.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Gianluca Gaeta

Il Direttore - Nasce come giornalista d'inchiesta, spaziando tra politica e cronaca. Dirige negli anni le testate giornalistiche ccsnews e parolibero infine approda a LineaDiretta24. Tra le sue attività, c'è quella di sindacalista. Viene eletto all'unanimità Segretario Nazionale dell' Associazione sindacale autonoma Giornalisti Italiani "Asagi". Esperto di sicurezza sul lavoro e di contrattazione sindacale. Si batte per la tutela dei lavoratori non solo in ambito giornalistico. L'inchiesta, il suo primo amore, non lo molla e non la molla mai.