Euro Woman2013: Germania da leggenda

Finisce 1 a 0 la partita alla Friends Arena di Solna in Svezia. Match winner dell’incontro è Anja Mittag che a inizio ripresa finalizza un’azione di contropiede iniziata sulla sinistra e proseguita da Okoyino che serve l’assist perfetto.

La vera eroina della serata, però, è Nadine Angerer, il portiere della Germania, che neutralizza addirittura due calci di rigore per Norvegia. Il primo viene concesso al 28esimo minuto dalla rumena Cristina Dorcioman, ma il tiro di Trine Ronning, forte e centrale, viene deviato con la gamba sopra la traversa. L’harakiri perfetto per Norvegia lo porta a compimento Solveig Gulbrandsen che si procura un secondo rigore al 60esimo e se lo fa parare dalla Agerer, in versione Spiderman.

Il fischio finale toglie ogni speranza alle norvegesi che pure avevano accarezzato l’idea di vincere il terzo titolo continentale della loro storia, contando sul fatto di aver già battuto la Germania nella fase a gironi lo scorso 17 luglio. Ma le ragazze di  Silvia Neid, ct tedesco, proprio da quella sconfitta (la prima dopo 59 partite) hanno tratto la determinazione giusta per arrivare in fondo, eliminando prima l’Italia di Cabrini, poi la Svezia padrona di casa. Difficile dire se con la grande favorita Francia ancora in gioco, eliminata ai rigori e clamorosamente dalla Danimarca ai quarti, l’esito sarebbe stato lo stesso. Certo è che vincere un Europeo non è cosa semplice, ma vincerne sei ininterrottamente dal 1995 è qualcosa di straordinario. Chapeu!

 

Vuoi commentare l'articolo?

Giuseppe Procida

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->