Hong Kong, non si ferma la protesta

Nememno la pioggia ha posto fine alla rivolta degli ombrelli: le proteste sono andate avanti per tutta la notte di martedì, e gli studenti hanno annunciato la mobilitazione anche per tutta la giornata di oggi, in coincidenza con la festa nazionale cinese. Alcune decine di studenti sono riusciti a superare il cordone attorno a piazza Bauhinia, dove si stava svolgendo la cerimonia dell’alzabandiera in occasione del sessantacinquesimo anniversario della fondazione della Repubblica Popolare Cinese. I giovani, tra cui il diciassettenne leader della protesta Joshua Wong, hanno contestato apertamente lo “chief executive” locale Leung Chung-ying, di cui da giorni chiedono le dimissioni, e hanno rinnovato al governo la richiesta di elezioni libere per il rinnovo dell’esecutivo, che dovrebbe avvenire nel 2017. 

Vuoi commentare l'articolo?

Costanza Giannelli

Nasce e cresce (poco, in realtà) in Toscana. Nel 2013, dopo la laurea in Storia Contemporanea si trasferisce a Roma, dove approda alla redazione di Lineadiretta24. Lettrice onnivora e incontenibile logorroica, è appassionata di politica, diritti, storia, De Andrè e Scrubs, non necessariamente in quest’ordine. Curiosa di natura e polemica per vocazione, ama l’India e colleziona lauree, ma giura che la terza sarà l’ultima.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->