Referendum costituzionale, nasce il comitato del So

nasce il comitato del SoAncora indecisi sul referendum costituzionale? Niente paura, nasce il comitato del So. Dario Stefàno e Luciano Uras, ex Sinistra ecologia e libertà, oggi nel gruppo misto, hanno affermato: «sulla costituzione dei comitati del Sì e del No di ispirazione partitica ci siamo espressi senza riserve, convinti come siamo che non aiuteranno la discussione con e tra i cittadini, all’interno delle nostre comunità territoriali. Siamo favorevoli invece – permettete il gioco di parole – ai liberi comitati del So, perché lo spazio di questo appuntamento elettorale non deve e non può essere esclusivo appannaggio dei partiti e dei movimenti politici o dei loro rispettivi rappresentanti».

Nasce il comitato del So quindi, una provocazione certo, ma volta a stimolare il confronto costruttivo in merito alla consultazione referendaria del 4 dicembre, a cui aderiscono anche Fabrizio Barca, ex ministro per la Coesione territoriale, Massimo Zedda, sindaco di Cagliari e Giuliano Pisapia, ex sindaco di Milano. Proprio Pisapia, circa un mese fa, riguardo alla spaccatura del Paese e del Pd sulla riforma costituzionale, aveva dichiarato «mi sembra una guerra fratricida che può portare solo danni enormi a tutti. Il Pd diviso, i sindacati su posizioni opposte, il centrosinistra con posizioni diverse, parte della sinistra contro il Pd… ci si può dividere su singole scelte, ma bisogna avere lo sguardo lungo».

Come hanno affermato i senatori Stefàno e Uras,«la politica deve accompagnare i cittadini a scegliere con conoscenza e consapevolezza», per questo motivo nei prossimi giorni sarà inviato un documento a quella parte della sinistra ancora indecisa sul voto del referendum.

Torna alla HomePage LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @ElisabFerrini

Vuoi commentare l'articolo?

Elisabetta Ferrini