Lutto ad Hollywood: morto Garry Marshall regista di Pretty Woman

Aveva 81 anni e si è spento in ospedale, a Burbank, a causa di complicazioni per una polmonite contratta in seguito ad un ricovero per ictus. Hollywood piange la scomparsa di Garry Marshall, regista di indimenticabili commedie sentimentali e serie tv di successo. Aveva origini italiane, il padre Anthony (produttore cinematografico), infatti, era figlio di immigrati italiani e si chiamava originariamente Masciarelli; dopo la nascita di Garry decise di modificare il cognome in quello attuale.

Il suo debutto alla regia risale al 1982 con il film “L’ospedale più pazzo del mondo”, e due anni dopo con “Flamingo Kid”. La sua specialità era il cosiddetto filone “dramedy“, che riusciva a strappare un sorriso al pubblico pur affrontando tematiche serie, come ad esempio la prostituzione in “Pretty Woman”, il film per cui è ricordato maggiormente, ma anche il bellissimo “Paura d’amare”, altra sua “creatura”, in cui il cuoco Al Pacino, appena uscito di galera per truffa, e la cameriera Michelle Pfeiffer, il cui personaggio aveva subito violenze nel passato, si innamorano. Nel 1999 aveva riunito la coppia formata da Richard Gere e Julia Roberts in “Se scappi ti sposo”, divertente commedia che, nonostante il cast di successo, non ebbe mai la stessa notorietà del precedente “Pretty Woman”.

Non tutti sanno, però, che Garry Marshall è stato anche il papà di alcune delle più celebri sitcom degli anni Settanta e Ottanta. Tra queste ricordiamo “Happy Days“, divenuta famosa in Italia solo agli inizi degli anni 80, e “Mork e Mindy“, dove il giovanissimo Robin Williams interpreta un alieno arrivato sulla Terra con un’astronave a forma di uovo, ospitato nella soffitta da una ragazza che cerca di insegnargli le usanze umane. Marshall è stato anche attore: ha recitato in alcuni episodi di “E.R., medici in prima linea”, “Sabrina, vita da strega”, “Brothers and Sisters” e “La vita secondo Jim”. Il suo ultimo film, “Mother’s Day”, una commedia con Julia Roberts, Jennifer Aniston e Kate Hudson, è in programmazione nei cinema proprio in questi giorni.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Claudia78P

Vuoi commentare l'articolo?

Claudia Pellegrini

Nasce a Sora nel lontano 1978. Cresce divorando libri di ogni genere e consumando penne su fogli di quaderno. Tra una storia e l’altra si diploma al Liceo Classico, e sceglie di lasciarsi alle spalle la Ciociaria ed i gatti per tentare la fortuna a Roma dove, nel corso degli anni, consegue prima una Laurea Magistrale in Lettere Moderne, e poi, più per noia ed abitudine che per amore dello studio, ritorna nei corridoi della Sapienza per conseguirne un’altra in Editoria e Scrittura. Lettrice seriale e maniacale (toglietele tutto ma non i suoi libri), “gattara” e pizzaiola, divoratrice di film horror e serie tv, nonostante sia ormai un reperto archeologico ancora non ha trovato la sua strada nel mondo. Forse è nascosta tra le pagine di un libro magari scritto proprio da lei.