Lammily Doll la bambola anti-Barbie

Lammily è la nuova bambola che sfida la Barbie puntando sugli “inestetismi” che la rendono più simile alla realtà. Anche le proporzioni sono naturali: meno seno, fianchi più larghi e non troppo alta. Ha inoltre adesivi accessori per applicare brufoli, cicatrici o smagliature. La Lammily Doll è in vendita online ed ha anche un sito. L’idea è partita dal designer Nickolay Lamm, che attraverso una serie di concept ha utilizzato 3ds Max e Adobe Photoshop, mettendo a confronto una Barbie con le proporzioni del corpo di una vera donna di 19 anni, sulla base dei dati provenienti da “Centers for Disease Control”. Lo sviluppo della bambola è avvenuto tramite il crowdsourcing, da una rete di persone, ed in meno di un giorno ha sollevato più di abbastanza fondi per avviare la produzione. Il giocattolo è stato già testato sui bambini, che avrebbero preferito la nuova bambola alla classica supermodella. Superata la bellezza innaturale della Barbie entra dunque in commercio la realtà.

Vuoi commentare l'articolo?

Claudia Pellegrini

Nasce a Sora nel lontano 1978. Cresce divorando libri di ogni genere e consumando penne su fogli di quaderno. Tra una storia e l’altra si diploma al Liceo Classico, e sceglie di lasciarsi alle spalle la Ciociaria ed i gatti per tentare la fortuna a Roma dove, nel corso degli anni, consegue prima una Laurea Magistrale in Lettere Moderne, e poi, più per noia ed abitudine che per amore dello studio, ritorna nei corridoi della Sapienza per conseguirne un’altra in Editoria e Scrittura. Lettrice seriale e maniacale (toglietele tutto ma non i suoi libri), “gattara” e pizzaiola, divoratrice di film horror e serie tv, nonostante sia ormai un reperto archeologico ancora non ha trovato la sua strada nel mondo. Forse è nascosta tra le pagine di un libro magari scritto proprio da lei.