Cosa avverrà con il Jobs Act?

Il Jobs Act ha avuto il via libera definitivo dal Senato, e ha sei mesi di tempo per l’applicazione dei suoi decreti attuativi. Quali sono però le principali novità del testo? Se qualcuno ci ha capito qualcosa?

Risulta che il Jobs Act conferirà maggiori tutele ai lavoratori e maggior competitività alle imprese. Ma i punti forti sono due, ovvero l’abolizione delle tanto odiate collaborazioni co.co.co. e la cancellazione, quasi completa, dell’articolo 18, che sarà sostituito, per i licenziamenti illegittimi, con un risarcimento economico in base all’anzianità di servizio, prevedendo anche certi termini per impugnare il licenziamento. Per quanto riguarda i co.co.pro, comunemente noti come contratti a progetto, questi rimarranno in vigore fino a esaurimento. E’ anche prevista l’eliminazione della cassa integrazione per i dipendenti nel caso in cui l’attività aziendale venga cessata definitivamente. Queste alcune delle novità che dovrebbero, sottolineando dovrebbero, entrare in vigore da gennaio 2015.

Twitter @IlariaPetta

Vuoi commentare l'articolo?

Ilaria Francesca Petta

Più di là che di qua, nel senso metaforico...ma anche letterale. Classe 1986, nasco sotto il segno dei gemelli, di cui sono una chiara rappresentazione. Senza terra sotto ai piedi, con uno spiccato senso internazionalistico, credo che l'Italia sia un Bel Paese in declino, legato ancora a un glorioso passato. Laureata in lingue e traduzione, mi sono immersa in questa odissea, chiamata giornalismo, a 26 anni..forse tardi, ma assicuro che sto recuperando in pieno. Masterizzata in Comunicazione e Media nelle Relazioni Internazionali girovago come tirocinante, al momento nella Commissione europea a Roma.