In bikini contro lo sfruttamento dei coccodrilli [foto]

Attiviste PETA in bikini contro lo sfruttamento dei coccodrilli è stata l’azione di protesta avvenuta a Londra. Nella capitale del Regno Unito è infatti cominciata proprio ieri la London Fashion Week, come ogni anno, ma questa volta è stata inaugurata in una maniera poco convenzionale. La performance dell’associazione animalista PETA (People for Ethical Treatment of Animals) aveva lo scopo di protestare contro l’impiego di pelli di animali esotici nell’industria dell’abbigliamento.

Le attiviste hanno indossato semplicemente un bikini e una maschera da coccodrillo, mentre impugnavano borse come quelle di alta moda, ma con sopra delle enormi scritte e slogan che inveiscono contro l’uso di pelli di animali esotici nella moda: su uno si poteva leggere “animals die for exotic skins”, mentre un altro recitava “cruelty to crocodiles unmasked”. Nelle collezioni autunno/inverno portate in passerella l’uso della pelliccia ha ottenuto davvero un grande successo, con pelli impiegate regolarmente in giacche e altri  indumenti, oltre che negli accessori.

La ragione che ha spinto alcune attiviste PETA a mettersi in bikini contro lo sfruttamento dei coccodrilli è legata al successo, dell’ azione dell’associazione di diffondere senza censure un video intorno alle pratiche brutali di uccisione dei coccodrilli. “il nostro video su come questi coccodrilli sono spellati in Vietnam ha raggiunto più di trenta milioni di visualizzazioni” ha detto Newkirk  “queste case d’alta moda hanno dichiarato che le pelli esotiche sono una parte fondamentale del loro mercato: per una borsa o una cinta la gente paga migliaia di dollari. E queste sono le immagini che loro non vogliono vengano mai viste dai clienti”.

I PETA non sono nuovi a questo genere di manifestazioni; da quella sotto la Tour Eiffel a quella sulle piste londinesi, dai sit-in di Roma alle proteste ad Hong Kong, la più nota associazione animalista del mondo trova sempre il modo per far parlare di sé.

Vai alla home page di Lineadiretta24

Leggi altri articoli dello tesso autore

twitter: @letiziadelpizzo

Vuoi commentare l'articolo?

Letizia Del Pizzo

Mi chiamo Letizia Del Pizzo e sono nata a Roma nel 1991. Ho una laurea magistrale in Lettere Moderne e al momento frequento un master in Economia e Gestione dell'Arte e dei Beni Culturali presso la Business School di Roma de Il Sole 24Ore. Ho viaggiato molto, ma il mio sogno è contemplare il paesaggio silenzioso intorno alle rovine di Machu Picchu. Trascorro il mio tempo libero dedicandomi alla lettura, al cinema e alle serie tv. Adoro passeggiare con miei amici per la città e scoprire le continue iniziative culturali. Mi piacerebbe diventare una giornalista, una scrittrice o una critica cinematografica, perché sono convinta che le passioni acquistano valore quando vengono trasmesse.