Emergenza rifiuti: tre roghi a Roma est

A Roma torna l’emergenza rifiuti e stavolta in maniera piuttosto preoccupante: i quartieri Tor Bella Monaca, Alessandrino, Pigneto e Centocelle sono letteralmente invasi, portando i cittadini all’esasperazione.

Ecco allora che sono stati dati alle fiamme diversi rifiuti. Tre i punti interessati: via dei Castani (Centocelle), poi sarebbe toccato a Viale Alessandrino e infine a Tor Bella Monaca. Insomma una chiara protesta contro l’amministrazione di Virginia Raggi, attaccata ovviamente anche sul fronte politico, come si legge sull’Adnkronos: “Roma sta scivolando giorno dopo giorno nell’emergenza rifiuti. I cittadini romani contestano da settimane la ‘monnezzopoli’ quotidiana. Non c’è quartiere senza cumuli di rifiuti adagiati in terra o nei pressi dei cassonetti ormai strabordanti e maleodoranti. Le cartoline che offre la capitale nel centro storico non sono migliori di quelle delle periferie. Una costante di degrado e sporcizia è l’elemento unificante di tutta la città” ha dichiarato la capogruppo del PD Michela Di Biase. Continuando: “le ville storiche e le aree verdi cittadine ormai abbandonate a se stesse sono sempre più impraticabili. Questa desolante immagine della capitale è lo specchio di una giunta incapace ad affrontare i problemi di Roma. Dopo dieci mesi di governo M5S in Campidoglio il ‘To Rome with Love’ di Woody Allen è un lontano ricordo e le uniche ‘Vacanze romane’ sono quelle dell’amministrazione a 5 stelle del tutto assente e impreparata ad affrontare le sempre più numerose e pressanti emergenze quotidiane”.

La drammatica situazione deriva sicuramente dalla cattiva gestione dell’emergenza rifiuti da parte dell’amministrazione Raggi, ma è pur vero che tante sono le problematiche: in primis l’inciviltà di quanti abbandonano di tutto al di fuori dei cassonetti (se fate un giro per Roma non sarà difficile trovare frigoriferi, scaldabagni o materassi). A questo si sommano gli impianti di Rocca Cencia e del Salario che, stracolmi, non hanno più accettato la stessa quantità di rifiuti, rallentandone quindi lo smaltimento, senza trascurare poi lo stop agli impianti di Malagrotta.

Vai alla homepage di LineaDiretta24
Leggi altri articoli dello stesso autore
Twitter: @ludovicapal

Vuoi commentare l'articolo?

Ludovica Pallotta