Costa Rica, trovato morto l’imprenditore italiano di origini calabresi

Non è più un giallo quello sulla sorte di Vincenzo Costanzo, 52enne scomparso il 24 gennaio scorso a San Josè, in Costa Rica: Vincenzo Costanzo è stato ucciso e il suo cadavere è stato trovato in una località alla periferia della capitale costaricana.

Originario di Cosenza, viveva da circa 25 anni in Costa Rica dove aveva costruito un hotel e alcune farmacie, che poi aveva successivamente ceduto. Poco prima di perdere le sue tracce – nella stessa giornata del 24 gennaio – Costanzo aveva riferito ad alcuni parenti di avere un appuntamento con un amico italiano dal momento che quest’ultimo, lo aveva messo in contatto con alcune persone interessate ad acquistare un terreno. Il terreno in questione, di 17 ettari e del valore di alcuni milioni di euro, si trova a Panama (nell’isola di Cebaco) ed è di proprietà della società anonima Cebaco Inversiones in cui- stando a quanto si è appreso dai familiari della vittima – Costanzo avrebbe avuto il 60% delle quote. “Sto ancora aspettando, oggi vado nella capitale, domani dovrei partire. Sembra che questa cosa si chiuda, sempre sul filo del rasoio, purtroppo. Non ho chiamato nessuno, sono un po’ esaurito. Ti faccio sapere presto”: è questo l’ultimo messaggio audio, carico di angoscia, che Costanzo invia tramite WhatsApp alla sorella che vive a Bari mentre stava preparandosi a partire da Jacò, città in cui viveva, alla volta della capitale San Josè dove è stato rinvenuto il cadavere. La trattativa per la vendita del terreno avrebbe dovuto concludersi a Milano dopo aver fissato un appuntamento con alcuni potenziali acquirenti: Costanzo sarebbe dovuto rientrare in Italia il giorno dopo la scomparsa per concludere la vendita. Il corpo dell’imprenditore, padre di due figli, è stato trovato già in fase di decomposizione e il riconoscimento è stato possibile attraverso i tatuaggi che la vittima ha sugli avambracci, ovvero un drago e un sole.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @_mchiara

Vuoi commentare l'articolo?

Mariachiara Oliva

Più conosciuta sotto falsa identità, i suoi migliori amici sono i libri, la musica e la scrittura. Cura un blog e ha scritto un lungo componimento poetico, ma sempre sotto falso nome. Non ama parlare di sé, preferisce che lo facciano gli altri. Ma in sua presenza, che sia chiaro. Da quando collabora con TV & Costume ha capito che il televisore non è solo un'estensione del tavolino.