Concert for Amity: i Rolling Stones a Cuba

Concert for Amity. A Cuba sembra chiudersi l’epoca di austerità che dal ’59 proibiva forme di intrattenimento occidentale nell’isola: i Rolling Stones hanno infatti annunciato un concerto gratuito che si terrà il 25 marzo presso la Ciudad Deportiva dell’Avana, prolungando quindi il tour sudamericano “Olè”.
Dopo Rio de Janeiro,Lima, Bogotà, sarà la volta de L’ Avana: come ha affermato Mick Jagger “abbiamo suonato in molti luoghi speciali durante la nostra lunga carriera ma questo spettacolo all’Avana sarà un evento epocale per noi, e, speriamo, anche per tutti i nostri amici a Cuba“. Paul Dugdale, regista del film concerto degli Stones ad Hyde Park nel 2013, è già al lavoro per le riprese del film-concerto nella capitale cubana, per cui sono previste grandi sorprese. Per l’occasione la band ha deciso anche di donare strumenti ai musicisti locali, facendosi così ambasciatrice di cultura.
In realtà la stagione musicale si apre domenica 6 con i Major Lazer e con la loro musica electrodance.

Concert for Amity”(Concerto per amicizia) come è stato ribattezzato, è sostenuto da organizzazioni piuttosto potenti come la Latin Grammy Cultural Foundation e la Fundashon Bon Intenshon, da cui si deduce quanto abbia influito Washington. Molti hanno infatti parlato di “neocolonizzazione” e forse non hanno tutti i torti considerando il soggiorno di Barack Obama nella capitale cubana il 21 e 22 marzo, che significherà la conclusione di un’era, quella rivoluzionara di Castro, e l’inizio dell’era “occidentalista”. Peraltro sono trascorsi ben 88 anni dalla venuta di un presidente americano a Cuba e infatti Obama è secondo a Colidge, che si recò qui nel lontano 1928. Insomma Concert for Amity è un concerto destinato a rimanere nella storia musicale e non solo, un po’ come fu il concerto degli Scorpions, rock band tedesca, tenutosi nell’Unione Sovietica nel 1988.

Vai alla home page di Linea Diretta24
Leggi altri articoli dello stesso autore

 

Twitter: @ludovicapal

 

Vuoi commentare l'articolo?

Ludovica Pallotta