Claudio Baglioni presenta il cast del prossimo San Remo

Claudio Baglioni presenta il cast del suo Festival di Sanremo e la cosa principale che balza agli occhi è quanto lo stesso cast sia variegato. Ci sono vecchie glorie della canzone italiana come i Pooh, che essendosi sciolti si sono moltiplicati, Riccardo Fogli si presenterà insieme a Robi Facchinetti mentre Red Canzian si presenterà da solo, assoluti miti come la grande Ornella Vanoni ed altri gruppi che sembrava si fossero sciolti, ma a questo punto forse no, come Elio e le storie tese. Ma ci sono anche giovani come Ermal Meta o Fabrizio Moro. Vecchi abituè del palco dell’Ariston come Luca Barbarossa (che presenta un brano intitolato “Passame er sale”) ed il ritorno anche di un due volte vincitore come Enrico Ruggeri che, tornato a suonare con i Decibel, il gruppo col quale la sua carriera partì e con il quale si presentò al Festival del 1980 con “Contessa”, si getta nuovamente nella competizione. Evidentemente Claudio Baglioni ha voluto dare un’impronta un po’ più alta, un po’ più artistica, a questo Festival del quale sarà appunto Direttore Artistico. Da tempo Claudio Baglioni ama lanciarsi in altre sfide come le trasmissioni di qualche anno fa con Fabio Fazio nelle quali abbandonò il suo ruolo di cantante riservato e timido per mostrare anche la sua simpatia e le sue diverse attitudini, ha fatto un concerto dal balcone della casa dove viveva da bambino a Centocelle, ha fatto un tour l’estate scorsa con l’altro grande mostro sacro della canzone italiana Gianni Morandi ed ora si è voluto cimentare col Festival della Canzone italiana. E non potrà certo accontentarsi di portare il compitino pulito a casa e quindi ecco che sta dando al prossimo Festival la sua impronta artistica.

 

claudio baglioniPerché sono anche altri i nomi importanti ma inusuali che Claudio Baglioni ha inserito nella sua prossima creatura. Enzo Avitabile ad esempio, Diodato, Roy Paci e Peppe Servillo che vinse anni fa con i suoi Avion Travel e la meravigliosa “Sentimento”. Colpisce più che altro la mancanza di rapper dal cast, ma probabilmente Claudio Baglioni avrà pensato che va bene far salire lacaratura artistica del Festival ma in fondo stiamo sempre parlando dello spettacolo più nazional-popolare che c’è, quindi meglio un rapper in meno ed un Ron in più. CI saranno poi grandissime vooci come quella di Nina Zilli e Mario Biondi. Tornano “Le Vibrazioni” che dopo l’enorme successo del loro esordio si sciolsero per ritornare oggi a proporsi sul palco più importante della canzone italiana, ci saranno i Kolors ed Annalisa. E sopratutto uno dei nostri preferiti in assoluto, il sempre mai considerato abbastanza Max Gazzè che presenterà un brano dal titolo “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno”. Chiudono il cast Bungaro, Giovanni Caccamo, Renzo Rubino i The Kolors e gli Stato Sociale che presenteranno il brano “Una vita in vacanza”. Nella serata di ieri sono stati presentati anche i 16 giovani che si affronteranno in gara ed hanno superato una selezione con oltre 650 altri concorrenti. I cantanti in gara verranno giudicati dall’immancabile televoto e da una giuria presieduta dallo stesso Claudio Baglioni e che comprenderà grandi nomi sia della musica ma anche dello spettacolo quali: Ambra Angiolini, Gabriele Salvatores, Piero Pelù, Francesco Facchinetti e Irene Grandi. Certo Facchinetti in giuria sa un po’ di conflitto di interessi, ma in Italia li superiamo sempre con una certa nonchalance per casi ben più gravi e siamo sicuramente molto ben disposti a soprassedere sul conflitto d’interessi dei Pooh. Claudio Baglioni ha detto che di sicuro non canterà ma forse una sorpresa nel corso delle serate ci potrà essere. Dopo i grandi successi dell’era Carlo Conti si spera che anche l’edizione targata Baglioni riesca a divertire ed a far sognare il pubblico.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@MassimoSilla_

Vuoi commentare l'articolo?

Massimo Silla

Appassionato di lettura, scrittura, pittura, insomma di qualunque cosa non richieda uno sforzo fisico. Nostalgico e cialtrone ha intrapreso innumerevoli carriere,tra le quali il Babbo Natale, senza mai eccellere in nessuna