Arrestato Alfredo Romeo

Arrestato Alfredo Romeo– Questa mattina nel giorno del suo sessantaquattresimo compleanno l’imprenditore Alfredo Romeo è stato arrestato dal Comando Carabinieri Tutela Ambiente della provincia di Napoli e dalla Polizia Tributaria della Guardia di Finanza sempre della provincia di Napoli. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata data dal GIP del tribunale di Roma relativamente alle indagini sulla CONSIP la centrale acquisti della pubblica amministrazione. Le indagini sono partite da Napoli dove Romeo e anche indagato per associazione mafiosa e poi trasmesse per competenza a Roma. Romeo è accusato di aver corrotto Marco Gasparri, direttore di Sourcing Servizi ed Utility della CONSIP, che si occupa dell’acquisto di servizi per la pubblica amministrazione, al fine di ricevere informazioni privilegiate per favorire le proprie imprese nella gare d’appalto. Il Gasparri non è in galera in quanto ha collaborato alle indagini fornendo informazioni utili agli inquirenti. Al Romeo inoltre sono stati sequestrati 100.000 euro considerati come il frutto di un atto corruttivo.

Arrestato Alfredo Romeo- Nell’ambito della stessa operazione delle forze dell’ordine sempre questa mattina è stata perquisita l’abitazione dell’onorevole Italo Bocchino. Indagati sono anche l’attuale ministro dello sport, il renziano Luca Lotti, nei suoi confronti le accuse sono di rivelazione e di favoreggiamento. L’attuale ministro sarebbe stato coinvolto da un suo amico e cioè Luigi Marroni che ha tirato in ballo anche il comandante della Legione Toscana dei Carabinieri Emanuele Saltalamacchia. Indagati anche il comandante generale dell’arma dei Carabinieri Tullio del Sette, l’imprenditore farmaceutico Carlo Russo e Tiziano Renzi il padre dell’ex presidente del consiglio, quest’ultimo per concorso in traffico di influenze. Simpatica l’affermazione di Tiziano Renzi che ha ricevuto l’avviso di garanzia già da una decina di giorni che ha dichiarato: “Prima di stamattina nemmeno conoscevo l’esistenza di questo reato” per poi concentrare il suo pensiero sui nipotini che devono assolutamente sapere che il nonno è una persona per bene. Non abbiamo dubbi.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado