Teatro Eliseo: La grande stagione 2016/2017

“Il Teatro Eliseo può essere l’avanguardia che riaccende la cultura di tutta la regione” così il presidente della Regione Lazio Zingaretti si pronuncia alla conferenza di presentazione della Grande stagione 2016/2017.

Circa ottantamila le presenze registrate nella prima stagione, segno di una grande rivitalizzazione di questo storico teatro , merito soprattutto di Luca Barbareschi, che ne è il direttore. Un’”imprendattore” che ha “il pallino della formazione”: il Teatro Eliseo è infatti divenuto luogo di cultura a 360 gradi, sicchè anche la prossima stagione abbraccerà la musica, il teatro, il cinema, l’arte. Continueranno quindi gli incontri letterari con il prof. Serianni, quelli culturali con il prof. Di Giacomo che terrà interessanti lezioni su Proust, Kafka, Dostoevskij e quelli scientifici con diversi specialisti del settore. Ritorna poi la stagione concertistica che vedrà l’importante collaborazione con il Saint Louis College of Music. Non mancherà il Teatro per ragazzi, che vedrà la collaborazione con il Teatro Le Maschere di Roma.

teatro eliseoE poi ci sarà il teatro, spaziando dai grandi classici alle nuove drammaturgie: così sarà messa in scena l’opera pirandelliana “Il giuoco delle parti”, con il grande Umberto Orsini; “Edipo” raccontato da due testi di Sofocle che ha per protagonista un altro storico dell’Eliseo, Glauco Mauri o l’opera shakespeariana “Romeo e Giulietta”, che vede, accanto ad Alessandro Preziosi, due giovani talenti, Lucia Lavia e Antonio Folletto, che abbiamo visto nella serie “Gomorra”. Si avranno poi tante prime nazionali, come “Paradiso 2.0- Un atto di Dio”, una drammaturgia nuova che arriva direttamente da Broadway per approdare al Piccolo Eliseo e che vedrà un Dio alle prese con la creazione del mondo interpretato da Roberto Ciufoli. Lo stesso Ciufli sarà poi protagonista di un’altra prima nazionale, “Americani” di Mamet, “un gioco al massacro di uomini mediocri”, che peraltro aprirà la nuova stagione il 27 settembre e che vedrà un cast d’eccezione: tra gli altri, Sergio Rubini, Gianmarco Tognazzi, Francesco Montanari. Sempre dalla penna di Mamet è tratto lo spettacolo “American Buffalo”, altra prima nazionale in scena al Piccolo Eliseo, diretta da Marco D’Amore, che avrà per protagonista la periferia. Tema, quest’ultimo, che ricorre spesso nei vari spettacoli e che quindi si collega al tema dell’emarginazione, del disagio: il disagio femminile sarà il tema de “La pazza della porta accanto”, un omaggio ad Alda Merini, con Anna Foglietta e diretto da Alessandro Gassmann, in scena dal 22 novembre.

Insomma il Teatro Eliseo si propone come una “tenda di Abramo”, come lo ha definito lo stesso Barbareschi, punto di riferimento e di rinascita della vita sociale e culturale.

Qui il programma in dettaglio
Vai alla home page di Linea Diretta24
Leggi altri articoli dello stesso autore

 

Twitter: @ludovicapal

Vuoi commentare l'articolo?

Ludovica Pallotta