La nuova stagione del Teatro Millelire

Dopo la prematura scomparsa, lo scorso gennaio, di Lorenzo De Feo, regista fondatore e direttore artistico del Teatro Millelire di Roma, il ruolo di direttore artistico è passato nelle mani di Antonio Lupi. Il nuovo direttore insieme a Junia Tommasetta, nuovo responsabile artistico, hanno deciso di mantenere la linea artistica del piccolo teatro romano, incentrando la stagione 2014/2015 su testi contemporanei e di nuova drammaturgia che hanno come tema la cattiveria in chiave umoristica. La presentazione della stagione, avvenuta qualche giorno fa, è stata accolta da amici di vecchia data, parenti e naturalmente dagli attori, con grande entusiasmo e passione. Ad aprire la serata gli aRchimisti, che hanno deliziato il pubblico presentando un piccolo estratto dal loro spettacolo. Da una parte la musica colta di Mozart suonata con violino e viola, dall’altra, uno storyteller che raccontava alcuni aneddoti della vita del genio. Oltre ad essere un gruppo di archi misti, grazie all’accostamento di musiche e parole sono riusciti a trovare la loro personale alchimia, producendo un effetto raffinato. Quindi non solo rappresentazioni teatrali al Teatro Millelire, ma anche musica. Infatti, per un lunedì al mese, dal 13 ottobre al 4 maggio alle ore 21.00, il Teatro si trasformerà in un salotto musicale che si snoderà dal ‘500 al romanticismo musicale. Un viaggio che ci accompagnerà, attraverso numerosi stili di esecuzione, a riascoltare i più grandi compositori nazionali e internazionali. A vestire i panni di presentatore/cabarettista anticipando la stagione concertistica “Millelire… all’Opera” il giovane musicista Andrea Salvi, che ha intrattenuto il pubblico riuscendo, grazie a battute e a notizie curiose, ad affascinarlo sulla programmazione dedicata alla musica.

La partenza per la stagione teatrale è fissata per il 16 settembre con lo spettacolo Bugiardo Bugiarda con Junia Tomasetta e Antonio Lupi con la regia di Daria Veronese, proseguirà dal 23 settembre Teresa Del Vecchio con il monologo Eder Speranza, dal 30 settembre il Rinoceronte porta in scena Siamo tutti senza scuse adattamento, traduzione e regia di John Blaz, dal 7 ottobre invece Fili Rossi presenta Cresci bene, cresci forte di Francesca Romana Miceli Picardi per la regia di Alfredo Agostini e ancora dal 16 ottobre  Fili Rossi con Lucidi deliri metropolitani scritto, diretto e interpretato Francesca Romana Miceli Picardi, dal 21 ottobre un grande ritorno al Teatro Milelire di Madrearte che presenta Impotente e prepotente, scritto e diretto da Antonio Diana. Dal 28 ottobre, Musicaè presenta Vetiver scritto e diretto da Fabio Pisano, finalista della prima edizione del Premio Millelire con il corto Le (s)confessioni, dal 4 novembre Millelire presenta La signora e il funzionario testo mai rappresentato di Aldo Nicolaj per la regia Antonio Lupi, dal’11 novembre La Cantina delle Arti presenta S.U.D. tratto da “Fermento, al SUD c’è Fermento” di Salvatore Medici, riduzione drammaturgica e regia di Enzo D’Arco. Dal 21 novembre Teatro in Fabula presenta Le 95 tesi storia di Lutero scritto e diretto da Giuseppe Cerrone e Antonio Piccolo, dal 2 dicembre ancora Madrearte con la commedia musicale Sakketti in rivolta …balle ed ecoballe scritto e diretto da Antonio Diana.

Un tocco di magia al Millelire dal 9 dicembre con Francesco Micheloni che presenta Narrativa Magica uno spettacolo teatrale arricchito da proiezioni e giochi di illusionismo. Dal 16 dicembre è la volta di Gesti d’Arte e Partenopei e parte…Napoletani che presentano Cercasi casa disperatamente scritto da Antonio Abet e Salvatore Rivoli per la regia dello stesso regia Rivoli. Per trascorre le feste di Natale con al Millelire dal 25 al 28 dicembre Millelire e Madrearte presentano Napoli in bianco e nero ideato e diretto da Antonio Diana, la Napoli del ‘900 attualizzata attraverso musica, prosa e versi del “secolo d’oro” che ha consacrato il patrimonio mondiale della canzone napoletana. Il 31 dicembre 2014, come da tradizione, il Teatro Millelire saluterà il vecchio anno e darà il benvenuto al nuovo con due spettacoli spumeggianti e divertenti, prima e dopo la mezzanotte.

{ads1}

Dal 13 al 18 gennaio 2015 torna, con il Patrocinio di Roma Capitale, I Municipio e con i Mediapartner La Nouvelle Vague, Gino Magazine, Kirolandia e Madrearte, la II edizione del Premio Millelire – Lorenzo De Feo Un Corto per il Teatro, una rassegna di corti teatrali. Tre spettacoli a sera per una settimana, per un totale di 15 Corti, si contenderanno i quattro premi in palio: Miglior Interprete – Miglior Regia – Premio della Critica e Miglior Corto. La giuria sarà presieduta dal regista Fabio Grossi e le attrici Fioretta Mari, Lydia Biondi e Mirella Mazzeranghi.
Dal 27 gennaio Millelire presenta Carini ma un po’ nevrotici, un altro testo mai rappresentato scritto Aldo Nicolaj per la regia Antonio Lupi, dal 3 febbraio, invece è la volta di sTREgARTE che presenta Assassine in schegge, testo su alcune delle Serial Killer femminili scritto e diretto da Tiziana Masucci, dal 17 febbraio Archivio Futuro presenta Piccoli crimini coniugali di Eric Emmanuel Schmitt per la regia Peppe Carosella, dal 24 febbraio Cristina Mecozzi presenta il suo testo Come t’inganno per la regia di Walter Vespertini.
Dal 3 marzo, tocca a Uomini con la macchia uno spettacolo, scritto e diretto da Daria Veronese, che ripercorre le origini del Paragrafo 175, simbolo della discriminazione omosessuale, dal 10 marzo Millelire presenta BANG! …ancora un giallo a fumetti!?! capolavoro di Lorenzo De Feo da lui diretto con l’allestimento a cura Antonio Lupi, dal 14 aprile Madrearte presenta L’etichetta scritto e diretto da Antonio Diana, dal 21 aprile Gabriele Sisci presenta Terra di Uomini liberi scritto e interpretato da Mariangela Imbrenda per la regia della stessa attrice e Gabriele Sisci. Dal 28 aprile Millelire presenta Sulle spinte noir psicologico a tinte comiche di Daniele Falleri per la regia di Antonio Lupi, dal 5 maggio è la volta dello spettacolo vincitore del Premio Millelire – Lorenzo De Feo. E infine, dal 12 maggio, un grande ritorno, anche in questa stagione, Lydia Biondi e Mirella Mazzeranghi saranno in scena con un nuovo spettacolo, interamente scritto, diretto ed interpretato dalle due grandi attrici. “Accomodatevi dove vi pare, l’emozione continua!”

Vuoi commentare l'articolo?

Arianna Arete Martorelli

Nasce a Roma lo stesso giorno di Francesco Facchinetti, che coincide casualmente con la data di morte di Leonardo da Vinci. Dopo il primo vero colloquio della sua vita, nell’ottobre 2013 diventa redattrice della sezione cultura e spettacolo per Lineadiretta24.it tra un articolo e un altro, nel tempo libero, si interessa di molte cose: cinema, teatro, fotografia, musica… concretamente gira, vede gente, si muove, conosce, fa cose. Dopo la laurea vorrebbe partire alla volta di New York per intervistare David Letterman. Spera di non dover mai scendere a compromessi meschini, odia bere l’acqua dalle tazze e i “no” a prescindere, crede fermamente che comunque, in fin dei conti, il destino ha sempre più fantasia di noi.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->