Prestiti pensionati Inpdap: come ottenerlo

La categoria dei pensionati è molto apprezzata dagli istituti bancaria, sia perché presentano la garanzia di un assegno mensile costante, sia perché non danno luogo a rischi di alcun genere. Inoltre, la possibilità di aggiungere ulteriori garanzie consente ai pensionati di ottenere prestiti con molta facilità. Come trovare la proposta migliore sul mercato? Una delle soluzioni assolutamente più competitive è il prestito pensionati Inpdap. Prima di continuare in questa breve analisi è bene precisare che l’Inpdap è un qualcosa di molto vago. Da fine 2012, infatti, l’Inpdap non esiste più e tutte le sue funzioni storiche sono state traferite all’Inps. Allora perchè si continua a parlare di prestiti inpdap e non di prestiti inps? Nel corso di questi ultimi anni si è continuato a parlare di finanziamenti Inpdap come tutti quei prestiti erogati ai dipendenti della pubblica amministrazione. Nel “parlare di tutti i giorni”, quindi, si continua a indicare erroneamente inpdap al posto dell’Inps. Detto questo vediamo di seguito come ottenerlo.

Come ottenere un finanziamento per i pensionati Inpdap
La prima cosa da sapere è che l’Inpdap da gennaio 2012 non esiste più ed è confluito nell’Inps, che adesso gestisce anche i finanziamenti a tasso agevolato ex Inpdap. I pensionati Inpdap possono
ottenere un prestito se risultano iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. I prestiti a cui possono accedere sono due: Piccolo prestito e Prestito pluriennale diretto. Entrambi i prestiti sono a tasso fisso, non richiedono motivazione di spesa e variano per la durata e la somma possibile da erogare, oltre che per qualche leggera differenza anche nei tassi di interesse.

Come accedere ai finanziamenti

La richiesta di accesso al finanziamento, sia che si tratti del Piccolo prestito che del Prestito pluriennale diretto, deve avvenire online, tramite i modelli forniti dell’Istituto nell’apposita sezione
del portale ufficiale. La richiesta di prestito per i pensionati Inpdap va quindi presentata all’Ufficio provinciale o territoriale dell’Inps Gestione Dipendenti Pubblici competente. Non è prevista alcuna documentazione di spesa e non è richiesta la finalità del finanziamento. Il rimborso avviene tramite rata mensile che verrà detratta dalla pensione. Oltre a queste due tipologie di finanziamento, l’Inps offre anche soluzioni ai pensionati Inpdap che hanno bisogno di un prestito. L’ente previdenziale ha infatti stipulato una serie di convenzioni con numerose banche e finanziarie per venire incontro ai pensionati, con tassi di interesse agevolati e convenienti, e proposte trasparenti e altamente competitive.

Vuoi commentare l'articolo?

admin