Con Rosso Profondo al Millelire la storia di un Presidente del Consiglio fuori dal comune

TEATRO INSIEME con il Patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Bari, dell’Università degli Studi di Bari e del Teatro Pubblico Pugliese presenta
Dal 29 ottobre al 3 novembre al Teatro Millelire di Roma
ROSSO PROFONDO
Improvvisa e misteriosa dipartita del Presidente del Consiglio
Scritto da Luigi Lunari
interpretato e diretto da Domenico Clemente

Uno spettacolo diretto, senza fronzoli e sovrastrutture. Un racconto tutto d’un fiato di una vicenda immaginaria eppur così vicina alla nostra realtà, al momento politico che stiamo attraversando.

Dal 29 ottobre al 3 novembre il Teatro Millelire ospita Rosso Profondo, un testo di Luigi Lunari diretto e interpretato da Domenico Clemente. Un Presidente del Consiglio, proprio nel giorno del suo insediamento, riceve la notizia che un tumore non gli lascia che pochi mesi di vita. Decide, allora, di dedicarsi a realizzare gli ideali in cui credeva fin da ragazzo, in tutta semplicità, al di là di ogni convenienza e prudenza politica. Così, scende in piazza e comincia a parlare con la gente, con tutti quelli che incontra. E lo fa apertamente, senza più nessuna di quelle cautele di cui i politici sono soliti rivestire i loro pensieri, ma semplicemente dicendo quello che pensa, chiamando le cose col proprio nome. E la gente lo ascolta. Per la prima volta, un uomo politico annulla la distanza abissale che c’è tra il palazzo e la gente comune, il popolo. E il popolo è dalla sua parte.

Ma questo suo modo di fare si scontra, inevitabilmente, con le resistenze di tutti i partiti della coalizione di governo, allarmati all’idea di non poter più continuare a “spartirsi la torta”…! E così, considerato ormai una pericolosa scheggia impazzita, in una sorta di riunione segreta, come dei gangster, dei mafiosi della vecchia Chicago, i suoi ex-amici decidono di eliminarlo. Ma prima che questo accada, il Presidente riceve una notizia che ribalta completamente la situazione: la diagnosi infausta è solo il frutto di un banale errore, di uno scambio di cartelle. In realtà egli sta benissimo. Questo, però, non lo rallegra. Anzi, lo getta in uno stato di ansia e di disperazione. Tutto il coraggio che aveva manifestato “in punto di morte” scompare all’idea di avere ancora una vita davanti, con le sue meschinità, i compromessi, le ipocrisie.
Nessuno saprà mai se il Presidente, che muore cadendo dalla finestra, sia stato ucciso dai congiurati o sia fuggito dalla vita di propria iniziativa. L’ultimo suo pensiero, folgorante, sono poche parole da una poesia di Majakovski: “In questa vita non è difficile morire. Vivere, è di gran lunga più difficile.”

ROSSO PROFONDO
di Luigi Lunari
diretto e interpretato da Domenico Clemente
al Millelire
via Ruggero di Lauria 22 Roma
dal 29 Ottobre a 3 Novembre 2013
ore 21.00 – domenica ore 18.00
Costo biglietto: intero 12.00, ridotto 10.00, tessera associativa 2.00

per info e prenotazione www.millelire.org – 0639751063 – 3332911132

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione Parolibero

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->