Firenze inaspettata: tutto quello che non sai e che vale la pena di scoprire

Firenze inaspettata: tutto quello che non sai e che vale la pena di scoprire

La bella Firenze è una delle mete più ambite dai turisti italiani e stranieri. Tuttavia, solo poche persone sanno coglierne la vera essenza, in quanto non si soffermano esclusivamente sulle attrattive principali, ma vanno alla ricerca di vere e propri tesori nascosti, che una volta svelati sono in grado di regalare intense emozioni. Ecco, quindi, alcune attrazioni storico-artistiche, culinarie e folkloristiche poco conosciute, che vale la pena di scoprire.

Alcuni tesori inaspettati: a volte basta solo sollevare lo sguardo!

Percorrendo via il Prato è impossibile non notare un imponente portone, realizzato completamente in legno. Si tratta del cosiddetto Brindellone, ovvero il carro pasquale fiorentino, che in occasione di questa importante celebrazione viene condotto fino a Piazza Duomo, agghindato a festa e carico di giochi pirotecnici.

Questa interessante tradizione risale ai tempi delle crociate ed è arrivata integra fino ad oggi. Andando, invece, presso Piazza della Signoria, precisamente presso Palazzo Vecchio, immediatamente a destra dell’ingresso, è un piccolo graffito, opera di Michelangelo. Si narra che lo avrebbe realizzato mentre veniva infastidito da un uomo.

Non a caso i fiorentino lo chiamano l’importuno. Non molti sanno che a Firenze si trova anche un orologio che gira al contrario. Basta entrare nel Duomo e dare le spalle all’altare. A dipingerlo è stato il celebre Paolo Uccello e funziona grazie ad un meccanismo posto nel muro. Non si sa esattamente perché sia presente questa bizzarria, soprattutto in luogo così sacro, ma di certo riesce a lasciare esterrefatti quanti lo contemplano.

Il locali più strani di Firenze: per un aperitivo o una cena indimenticabili

Per chi vuole passare una serata diversa ed all’insegna del divertimento, Firenze ha molto da offrire. Oltre ai tradizionali locali che sono riportati sulle guide, è possibile trovare anche delle vere e proprie curiosità. Il primo che si può ricordare è Le Carceri, posto in piazza Madonna della Neve.

Si tratta di un ristorante-pizzeria, che trova dimora proprio all’interno di un ex penitenziario. Non solo un’atmosfera bizzarra e suggestiva, ma anche pietanze prelibate che vale la pena di provare. Gli amanti del tè, invece, devono provare la Mago Merlino Tea House, situata in via dei Pilastri. Qui si trovano decori orientali, tappeti arabeggianti e luci soffuse. Inoltre, la bevanda per eccellenza appare, non solo nella versione classica, ma anche in fantasiosi cocktail ed in interessanti alcolici ed analcolici.

Non mancano nemmeno piatti inaspettati tratti della tradizione orientale. Tuttavia, particolarmente degno di nota è il Volume: un’antica bottega artigiana che produceva forme di cappelli. Oggi è possibile concedersi un aperitivo attorniati dagli arnesi del mestiere. Di fatto, si tratta di un ristorante-museo, ma anche di una sala concerti e di un rinomato caffè.

Festività e ricorrenze fiorentine: quando la tradizione è a portata di mano

A Firenze è facile incappare in numerose festività sconosciute, che lasciano sgomenti chi si trova a viverle per la prima volta. Interessante è la Rificolana, che si tiene il 7 settembre e colora la città di lanterne. É nata nel Seicento e ricorda l’arrivo degli agricoltori in piazza Santissima Annunziata per la celebrare la natività della Madonna.

Il 24 giugno, invece, in occasione delle celebrazioni per San Giovanni Battista, il patrono della città, si disputa la prima partita del calcio storico, giocato ancora in abiti cinquecenteschi. Ogni squadra rappresenta i 4 rioni di Firenze, che per l’occasione entrano in competizione. La location è, di solito, piazza Santa Croce.

Particolare è anche la festa del Grillo, che viene organizzata il giorno dell’Ascensione alle Cascine, dove è possibile acquistare i grilli, per poi liberarli nell’erba come segno di buon auspicio. Le origini di questo evento folkloristico si perdono nel tempo. La cosa migliore è visitare Firenze in momenti diversi dell’anno, così da prendere parte a qualche manifestazione particolare.

Del resto, la città è ricca di strutture ricettive in cui soggiornare. Tuttavia, Best Western è la soluzione ideale per chi vuole disporre di un hotel a Firenze in grado di soddisfare qualunque tipo di esigenza. Infatti, le camere sono sempre accoglienti ed i servizi offerti sono pensati per vivere una vacanza senza pensieri. É possibile scegliere tra tante proposte, adatte per ogni tipo di budget. Non resta, quindi, che preparare la valigia e partire!

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione