Grande Fratello Vip 2: bugie, lacrime e prima eliminazione

Continuano le mirabolanti avventure dei concorrenti della seconda edizione del Grande Fratello Vip che, in questo secondo appuntamento, non ci hanno risparmiato nulla, compreso il tanto atteso lacrima-time, fiore all’occhiello di tutti i reality degni di questo nome. Complice poi una pioggia torrenziale che ha compromesso la comunicazione tra studio e concorrenti, ne abbiamo viste davvero di tutti i colori, ed il colore che ha predominato sugli altri è sicuramente il platino del ciuffo di Cristiano Malgioglio che, nascosto o meno dal turbante, regala sempre momenti grottescamente indimenticabili.

grande fratello vipAperti i cancelli i vip, divisi per tutta la settimana tra la casa vera e propria e la stazione di Tristopoli, finalmente possono ricongiungersi. Cristiano, tanto per far invidia ai più fortunati, attraverso la tapparella ha inventato un sacco di bugie, come le fantomatiche torte di compleanno arrivate dal padre di Ignazio Mosergrandi come case”. E se da una parte c’è lo scanzonato Cristiano, l’uomo dal variopinto turbante che si fa la doccia con la vestaglia per non mostrare le sue grazie al mondo intero, dall’altra troviamo Simona Izzo, “la padrona”, un po’ pesante, molto rigida e autoritaria, sicuramente poco amata ma comunque un personaggio di grande spessore mediatico.

Si procede con il verdetto delle nomination. Salvi Ignazio Moser e Gianluca Impastato a discapito della sconosciuta Carla che si era inutilmente cimentata in una love story (che più finta non si può!) con Jeremias Rodriguez. Nessuno sembra disperarsi più di tanto per la sua prematura dipartita, viene frettolosamente accompagnata alla porta dalla Izzo e tanti cari saluti!

grande fratello vipÈ poi il momento di un’entrata (finta) a sorpresa: dalla porta rossa sbuca Raoul Bova, che finge di essere un nuovo coinquilino, ed il commento di Malgioglio, abilmente pilotato da Signorini, non tarda ad arrivare: è felice che sia entrato “un altro bonazzo”! Sotto la supervisione dell’illustre ospite i prodi concorrenti dovranno sottoporsi ad una prova di poesia: l’esplosiva Carmen declamerà “T’amo pio Bova”, Malgioglio invece la sua poesia, “Sbucciami”! Decidere il vincitore è troppo arduo, dunque si opta per un ex-aequo. Successivamente il “pio” Raoul si cimenta in uno scherzo poco riuscito, ovvero designa i due vip che abiteranno a Tristopoli per almeno quattro settimane, che, neanche a sforzarsi troppo per indovinare, sono Serena Grandi e Malgioglio, il quale non aveva neanche preso troppo male la cosa: “Sono talmente felice di andare alla stazione che non avete idea. Io e Serena insieme? Sicuramente diventerò etero, amore”.

Ma finito lo scherzo bisogna accantonare le blasfeme risa per tirare fuori i fazzoletti e prepararsi al primo ed attesissimo lacrima-time della serata. Protagonista Giulia De Lellis, la quale ha condiviso un dramma personale con i compagni di Tristopoli: durante il terremoto di Amatrice ha perso la sorella della mamma. Poi a sorpresa scatta l’incontro con il cugino che la ringrazia per tutto quello che ha fatto.

Riposti i fazzoletti è il momento di scoprire l’esistenza di un nuovo ambiente, il Club, un posto inquietante in cui è possibile vedere e sentire tutto ciò che viene detto nella casa. Ovviamente il privilegio della conoscenza sarà dato ad un “capitano” scelto tra i preferiti della settimana che sono i fratelli Rodriguez per la casa ricca, e, per gli stazionati, Aida e Cristiano Malgioglio. Dunque sembra tutto pronto per il duello che si svolgerà, come di consueto, nelle ormai celeberrime vasche. Cristiano cavallerescamente si autoesclude: “É più piacevole vedere Aida in costume da bagno che Malgioglio”. Alle due fortunate cadono addosso, ovviamente al buio, diversi generi alimentari: mais, uova, spaghetti e bignè al cioccolato…. A vincere è Aida.

Ma il Grande Fratello Vip vuole “premiare” Malgioglio, nonostante “il gran rifiuto”, e tutti noi a casa, con un rvm che ripercorre le gesta di questo eroe senza macchia e senza paura, gesta che lo vedono impegnato in notti insonni a causa del russare incessante di Serena Grandi e prove di resistenza: “Se io ho resistito a questi odori terribili della toilette… mi sono abituato anche a lavarmi la testa nel bidè. Posso diventare etero quando esco”.

grande fratello vipDa Cristiano a Jeremias: secondo appassionante momento lacrima-time. Si ricorda la morte del nonno, al quale tutti i fratelli Rodriguez erano molto legati, poi arriva la sorella più piccola, e Alfonso Signorini, toccato da questo incontro strappalacrime, chiede umilmente scusa per come si è comportato con lui nella scorsa puntata: “Mi piace che ami sua sorella come la sua vita e che abbia tatuato il nome del nipote sul braccio”.

Riposti ancora una volta i fazzoletti si procede ad un cambio di sistemazione: chi ha vissuto nella casa dovrà passare una settimana a Tristopoli e viceversa. Ovviamente ci sono proteste: Malgioglio non vuole traslocare (probabilmente perché vuole continuare a lavarsi il ciuffo nel bidè!), Simona Izzo protesta (“Io soffro di reumatismi, qui c’è tanta umidità”) … Ma non c’è tempo per le insubordinazioni poiché Carmen di Pietro ha in serbo un consiglio rivolto a tutte le italiane: l’utilità di mettere il reggiseno “nel frizzèr” perché “indurisce“!

Bando alle ciance perché finalmente è giunto il momento per la “capitana” Aida Yespica di entrare nel club. Potrà cenare in questa area lussuosa con un compagno a sua scelta ed il suo voto in nomination varrà doppio. E non solo, perché “Quello che accade nel club, rimane nel club”: tutto quello che Aida farà e dirà in quel frangente, rimarrà segreto.

Ma ecco giungere la nuvola nera delle nomination che questa settimana prevedono nuove regole, ovviamente più crudeli: chi è in stazione deve nominare solo i quattro concorrenti maschi, mentre chi è nella casa solo le donne della propria squadra. In quel di Tristopoli le nomination sono più o meno annunciate: Luca Onestini nomina Lorenzo Flaherty, non per vendetta dell’altra volta (per carità!) ma perché ha legato di più con Marco e Jeremias; Marco Predolin vota i fratelli Rodriguez; Veronica Angeloni sceglie Flaherty; Carmen di Pietro vota Luca Onestini perché è amato dalle ragazzine; Lorenzo Flaherty nomina Marco Predolin; Simona Izzo sceglie Flaherty “perché tanto non verrà eliminato”; Jeremias invece nomina Predolin perchè “quando gli ho parlato ho percepito che non mi ascolta”… sarà forse sordo?

È la volta poi dei nuovi inquilini della casa che si cimentano nelle nomination dal confessionale: Daniele Bossari nomina Aida Yespica che, ovviamente, sente tutto, e viene anche bacchettato da Ilary per la sua sete inesauribile di conoscenza: “Vuoi sapere troppe cose”. Serena Grandi nomina Ivana Mrazova, e Gianluca Impastato invece fa il suo nome perché, a suo dire, si è amalgamata poco, ma molto più probabilmente perché spera di combinare qualcosa con Ivana o Aida! Malgioglio non ha fatto in tempo a mettersi le mutande, ma poco importa, nomina Ivana e poi approfitta per raccontare di un’operazione che ha subito di recente, ringrazia tutto lo Staff del San Raffaele, e invita il pubblico a casa a fare la mappatura dei nei. Ignazio Moser nomina Serena Grandi perché, anche a suo parere, si è integrata poco. Idem per quanto riguarda Ivana, Giulia de Lellis e Aida Yespica il cui voto, ricordiamo, vale doppio.

La spada di Damocle della nomination ricade, dunque, sulle teste di Serena e di Lorenzo Flaherty, e Malgioglio pronostica che “Vincerà Serena Grandi” prima di incamminarsi a cena con Aida Yespica che lo ha scelto come “compare” di Club.

Si conclude così la seconda puntata del Grande Fratello Vip che ha raccolto davanti al video 4.304.000 spettatori pari al 23.8% di share, confermando, almeno per il momento, che le scelte attuate per questa nuova edizione, sono più che azzeccate.

Vai alla home page di LineaDiretta24
Leggi altri articoli dello stesso autore
Twitter: @Claudia78P

 

Vuoi commentare l'articolo?

Claudia Pellegrini

Nasce a Sora nel lontano 1978. Cresce divorando libri di ogni genere e consumando penne su fogli di quaderno. Tra una storia e l’altra si diploma al Liceo Classico, e sceglie di lasciarsi alle spalle la Ciociaria ed i gatti per tentare la fortuna a Roma dove, nel corso degli anni, consegue prima una Laurea Magistrale in Lettere Moderne, e poi, più per noia ed abitudine che per amore dello studio, ritorna nei corridoi della Sapienza per conseguirne un’altra in Editoria e Scrittura. Lettrice seriale e maniacale (toglietele tutto ma non i suoi libri), “gattara” e pizzaiola, divoratrice di film horror e serie tv, nonostante sia ormai un reperto archeologico ancora non ha trovato la sua strada nel mondo. Forse è nascosta tra le pagine di un libro magari scritto proprio da lei.