Scontro dei treni in Puglia: “Un oggettivo collegamento con la corruzione”