Van Persie riapre la Premier. Lippi re dell’Asia

Ancora una volta è una delle leggi non scritte del calcio ad imporsi, quella del gol dell’ex. La vittoria, infatti, è firmata Robin Van Persie, e questi 3 punti valgono un balzo in avanti (20 punti) che porta a -5 dalla vetta. Gunners ancora primi ma con il Liverpool a due lunghezze (23) che dilaga 4 a 0 con il Fulham. Terzo posto per il Southampton a 22 (4 a 1 all’Hull), mentre scivola fuori dal podio il Chelsea che agguanta il 2 a 2 casalingo con il West Bromwich solo al 96esimo con un rigore più che generoso di Hazard. 20 punti per Everton e Tottenham (sconfitto a sorpresa dal Newcastle), mentre il City cade clamorosamente contro il Sunderland (1 a 0) e resta a 19 punti.

In Liga, allungo del Barcellona che approfittando del pari dell’Atletico Madrid (1 a 1 a Villareal) incrementa il suo vantaggio dopo il 4 a 1 rifilato al Betis e si porta a 37 punti, + 3 sui rivali. Gli altri rivali di Madrid invece, quelli del Real, mantengono il -6 dalla cima con il 5 a 1 sul Real Sociedad (triplo Ronaldo, arrivato a 16 reti in 13 gare). Il Villareal conserva il quarto posto con 24 punti, insidiato dall’Atletico Bilbao a 23. Anche il PSG prova a dare uno strappo al campionato. La squadra di Blanc supera il Nizza 3 a 1 con una tripletta di Ibrahimovic e sale a 31 punti, incrementando il vantaggio sul Lilla. Les Dogues, infatti, pareggiano a Guingamp e restano a 27 punti, mentre il Monaco fa ancora peggio, pareggiando in casa con l’Evian 1 a 1, e sale a 26 punti. Intanto si fa sotto il Nantes (0 -3 a Bordeaux) a quota 23.

Anche in Bundesliga il Bayern Monaco prova la fuga; complice il 3 a 0 sull’Augsburg e il contemporaneo stop del Borussia Dortmund che cade in casa del Wolfsburg (2 a 1), i bavaresi allungano a +4 sulle inseguitrici. La squadra di Klopp infatti viene raggiunta a 28 punti dal Leverkusen che fa 5 a 3 con l’Amburgo. Alle spalle sale a 3 la striscia di vittorie consecutive del Moenchengladbach (22) e a 4 quella del Wolfsburg (21). Intanto dall’estremo oriente arrivano buone notizie per l’Italia; Marcello Lippi fa en plein e conquista anche la Champions League asiatica, dopo Coppa nazionale e campionato. Il tecnico italiano diventa così il primo allenatore ad aver vinto due Champions in due continenti diversi, dopo quella con la Juventus nel 1996. Chapeau.

Vuoi commentare l'articolo?

Giuseppe Procida

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->