MotoGP: Il Dottore, Il Nevrotico ed il Mentiroso VOLUME 4

Marquez e Lorenzo sul podio di Valencia: fischi. Ce l’immaginavamo ma non in terra di Spagna. Per questi due piloti da oggi in avanti sarà dura affrontare il pubblico. Perchè l’hanno tradito. L’hanno tradito in due modi diversi che abbiamo spiegato nei nostri precedenti articoli. Marquez per aver aiutato il connazionale a vincere il titolo mondiale e Lorenzo per una serie di dichiarazioni assurde ed offensive, che lasciano pensare davvero ad un nevrotico o ad un accordo tra i due.

Che Marquez abbia fatto il gioco sporco in favore di Lorenzo è provato a partire dalla gara di Phillip Island e chi aveva occhi per vedere ha visto, a Sepang anche chi stava guardando un altro sport su un’altra televisione se ne è accorto, domenica poi a Valencia è stato sconcertante: Lorenzo in testa e Marquez secondo a fare la guardia. Lorenzo va forte Marquez va forte, Lorenzo rallenta? Marquez pure; invece di sorpassare.

Di ripetere quanto già detto e cioè che il furto del mondiale sia avvenuto in Australia ecc non ci va, anche perchè in molti, in troppi hanno gridato allo scandalo dopo di noi. Ma ci va di ripetere anche a mo’ di previsione per il futuro, ciò che succederà l’anno prossimo.
Secondo la stampa spagnola i fischi che hanno subissato Lorenzo e Marquez a Valencia venivano dai tifosi di Rossi che per come erano posizionati hanno avuto più facile accesso alla zona della premiazione. Ci sta, anche se nutriamo seri dubbi. Ma una cosa è certa: questo è ciò cui abbiamo assistito in Spagna. E quando andranno in giro per il mondo e saranno fischiati ovunque? Non solo perchè di tifosi di Lorenzo e Marquez fuori dalle mura domestiche ce ne sono di meno, ma soprattutto perchè sono proprio quelli neutrali che non sono propriamente fan di Rossi ma appassionati dello sport, che hanno perso stima nei confronti di entrambi i piloti iberici.
La credibilità è l’unica cosa che uno sportivo ha. Se si perde questa non rimane poi molto. Lo sport è così: al contrario dell’arte dà emozioni superficiali ed effimere. Se si innesta il dubbio sulla sincerità della competizione e la cosa inizia a puzzare d’inganno la perdita di considerazione dell’atleta e dello sport tutto, sono un rischio serissimo.

Quindi la previsione è facile: i fischi di Valencia sono zucchero confronto a quelli che avranno altrove. L’amore del pubblico si conquista si con le vittorie e dimostrando di essere un campione ma anche in altro modo. Crediamo sinceramente che Marquez e Lorenzo abbiano fatto errori di cui si pentiranno amaramente.

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado