Marcel Hirscher show

 

Il giovane fenomeno austriaco sembra inarrestabile (per lui quest’anno solo podi e vittorie nelle discipline tecniche) e tiene un ruolino di marcia dello stesso livello di quello dell’anno passato che gli fruttò la Sfera di Cristallo. Una vittoria delle sue quella di ieri, ottenuta riuscendo a sciare ed a fare una gran gara su una pista segnata che aveva reso impossibile, a quelli che erano stati i più bravi della prima manche, ottenere tempi accettabili. Funambolo austriaco a parte naturalmente. Andre Myhrer si piazza secondo con un distacco di 57 centesimi, terzo posto per l’inossidabile Mario Matt che con i suoi trentatrè anni continua a sfoggiare prestazioni di altissimo livello. Ai piedi del podio il nostro Gross al suo primo vero risultato utile della stagione. Neureuther e Pinturault precedono Moelgg il più continuo degli azzurri quest’anno. Bene poi anche Patrick Thaler che si piazza decimo e Deville che nella prima manche ha rischiato di uscire, recupera la gara finendo in quattordicesima posizione. Razzoli esce durante la prima manche perchè rimane bloccato con la schiena mentre Tonetti e Ronci non colgono la qualifica.
In classifica di specialità non ci sono nostri atleti nelle primissime posizioni visto che i risultati di pregio non ci sono stati: Hirscher 420 punti, Neureuther 341, Myhrer 330, Pinturault 208 e finalmente Manfred Moelgg quinto con 155 punti, quindi un po’ indietro rispetto ai big. In classifica generale Hirscher, come detto, scavalca Svindal e raggiunge quota 740 mentre il norvegese rimane a 689 con Ligety terzo a 552.
Ricordiamo gli appuntamenti per il prossimo fine settimana con le prove tecniche in programma ad Adelboden per gli uomini e le prove veloci per le donne a St. Anton.

 

 

Vuoi commentare l'articolo?

admin

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->