Europa League show: batticuore Liverpool, avanti Siviglia, Villarreal e Shakhtar

I quarti di finale di ritorno di Europa League sono stati uno spettacolo di gol e di emozioni. La definizione di coppa minore rispetto alla Champions League è quanto di più sbagliato si possa affermare. Nella giornata di ieri ci sono state 4 partite e 20 gol in un tuourbillon di emozioni difficilmente replicabile. Alla fine le fantastiche quattro che si incontreranno in semifinale sono: Liverpool, Siviglia, Villarreal e Shakthar Donetsk.

Partiamo dalla partita più bella: Liverpool-Borussia Dortmund. Una gioia per gli occhi, una di quelle partite che fanno riappacificare con il tanto vituperato gioco del calcio. Alla fine passano gli inglesi ma l’immagine della serata è personificata da Jürgen Klopp. Lovren segna il 4-3 finale al 91’ e lui rimane fermo, impassibile: troppo grande l’emozione, troppo bella la rimonta fatta dal suo Liverpool. I Reds erano sotto 2-0 dopo 9 minuti e poi 3-1 a 25 minuti dalla fine. Dovevano farne 3 per conquistare le semifinali di Europa League. E li hanno fatti, grazie a Coutinho, Sakho e Lovren che hanno portato in visibilio tutto Anfield. Una rimonta che, a molti, ha ricordato la finale di Istanbul con il Milan. Probabilmente non paragonabile come importanza ma le emozioni che ci ha regalato vanno almeno a impattare quella notte del 2005.

Europa League Siviglia

Avanti anche i campioni in carica del Siviglia che hanno rischiato un clamoroso harakiri in casa contro l’Athletic. Partivano dalla vittoria ottenuta all’andata in terra basca. Un 2-1 che avrebbe dovuto metterli al riparo da ogni rischio. Invece è servita la lotteria dei rigori per portare in semifinale i ragazzi di Unai Emery. Il Bilbao nei 90 minuti aveva ribaltato la sconfitta subita in casa andando a vincere al Sánchez-Pizjuán. 120 minuti di emozioni ma poi l’errore dal dischetto di Etxebarria ha condannato i baschi all’eliminazione. Oltre al miracoloso Liverpool e alla battaglia di Siviglia, passano alle semifinali di Europa League anche lo Shakhtar Donetsk, che vince in casa 4-0 contro il Braga, e il Villarreal, che regola con un sonoro 4-2 esterno i cechi dello Sparta Praga.

Per scoprire gli accoppiamenti per le semifinali, che decreteranno le due contendenti alla vittoria finale, bisognerà aspettare venerdì, quando a Nyon alle ore 12.30 ci sarà il sorteggio. Altre due partite e poi sarà finale nel bellissimo teatro del St. Jakob-Park di Basilea.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Marco Juric

si avvicina al calcio giocato, e alla Roma, grazie alla chioma fluente di Giovanni Cervone. Non contento, pur rimanendo folgorato dalla prima autobiografia di Roy Keane, non si innamora del Manchester United, ma del Nottingham Forest. Dopo i primi trent’anni di osservazione partecipante, ha quindi deciso di passare gli altri trenta che gli rimangono a scriverne.