News – Veleggiare nello spazio

Non meraviglia, ormai, che ciò che fino a poco tempo fa era solo immaginato in libri e cinema stia per diventare realtà oggi. Da From the Earth to the Moon di Verne (1865), al veliero spaziale targato Disney de Il pianeta del tesoro (2002), passando per il vascello bajoriano di un episodio di Star Trek: muoversi nello spazio attraverso il vento solare, con una vela che sfrutti le spinte delle particelle provenienti dalla nostra stella, è l’obiettivo della missione “Sunjammer” della NASA, il cui nome deriva, per l’appunto, dal titolo di un racconto di fantascienza scritto da Clarke nel 1964.

Secondo quanto riportato dall’AGI, Bruce Campbell, ingegnere aerospaziale della NASA, ha illustrato l’importanza di questo progetto, sostenendo che, al momento, nessun altro sistema conosciuto dall’uomo permetterebbe di raggiungere risultati paragonabili; un mezzo dotato di una vela di circa 400 metri potrebbe uscire dalla sfera di influenza del sole in soli dieci anni, viaggiando a una velocità di più di due miliardi di chilometri all’anno.

I primi esperimenti sono stati fatti 4 anni fa, prima dal Giappone e poi dalla NASA. Ma ora, riferisce l’agenzia, l’operazione “Sunjammer” aspetta il 2016 per lanciare nello spazio la più grande vela solare finora progettata: larga 38 metri, una trentina di chilogrammi, realizzata dalla compagnia californiana L’Garde in uno speciale materiale sottilissimo chiamato Kapton. La navicella mossa da questa vela ha già una meta prefissata, un punto tra la Terra e il Sole a circa 3 milioni di chilometri dal nostro pianeta.

Twitter: @CardinaliRob

Vuoi commentare l'articolo?

Roberta Cardinali

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->