Marijuana nei pennarelli, a Torino la canna diventa elettronica

Nell’era della Buona Scuola di Renzi, a volte si rivelano alcune crepe. E’ di poche ore fa la notizia della scoperta, da parte delle Forze dell’Ordine pervenute nell’ Istituto alberghiero Colombatto di Torino, di marijuana nei pennarelli, pennarelli alla cannabis, che sarebbero stati creati ad hoc ed usati nel cortile della scuola dai ragazzi. La Polizia ha effettuato un vero e proprio blitz antidroga, dopo aver ricevuto la soffiata da parte di un professore della scuola superiore in questione, il quale, a suo dire, si era insospettito a causa dello strano traffico di pennarelli al quale aveva assistito proprio con i suoi occhi. Si trattava di un mercato ad ampio raggio, diffuso non solo a scuola, ma esteso su tutto il territorio torinese. Gli spacciatori prendevano delle normalissime sigarette elettroniche e le modificavano, inserendo al loro interno della marijuana e dell’hashish (droghe leggere), probabilmente per passare inosservati davanti ai controlli del personale docente. La canna elettronica è davvero una bella trovata, ed è già una moda tra i giovanissimi. Una moda nata tra i banchi di scuola ed esplosa anche nei paesi limitrofi. I Carabinieri e la Polizia sono intervenuti sul posto in un blitz, coadiuvati dalle unità cinofile, e insieme hanno rinvenuto la droga e hanno provveduto al sequestro. Sono stati sequestrati semi di marijuana, e strumenti per pesare le sostanze stupefacenti. L’indagine ha portato a 7 ordinanze di misura cautelare. Un giovane è stato messo agli arresti domiciliari, altri due sono stati obbligati a presentarsi alla Polizia giudiziaria, e i restanti sono stati inviati presso istituti per minori. Una “bravata” che è costata davvero troppo ai ragazzi della scuola, che sono stati accusati del reato di possesso e spaccio di stupefacenti, con l’aggravante che i fruitori delle sigarette truccate erano tutti minorenni.

 

Twitter: @Vale_Perucca

http://www.lineadiretta24.it/

http://www.lineadiretta24.it/collaboratore/valentina-perucca

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Perucca

Valentina Perucca nasce a Roma nel 1982. Dopo aver conseguito la maturità classica si laurea in Lettere e Filosofia, all'Università La Sapienza di Roma. Appassionata di arte, letteratura, musica, viaggi. Specializzata in linguistica e glottodidattica, insegna italiano a tutti coloro che vogliono impararlo. Ama Catullo, Ovidio, Euripide, Sofocle, suoi migliori amici fin dalla più tenera età. Odia gli arrivisti, gli arrampicatori sociali e i cercatori d'oro.