Furti in casa, sgominata la banda della “chiave bulgara” (VIDEO)

I Carabinieri della Compagnia di Chivasso hanno arrestato 28 persone in Italia e in Germania, tutte legate ad un gruppo criminale georgiano specializzato in furti compiuti in diversi diverse Regioni, tra cui Piemonte ed Emilia Romagna. La banda di georgiani era specializzata in furti seriali di appartamenti e agenzie assicurative con la tecnica della chiave bulgara, un set di ferri di varie misure che consentono l’apertura di quasi tutte le serrature, comprese le porte blindate, senza lasciare segni di effrazione. I 28 sono accusati a vario titolo di ricettazione e associazione per delinquere finalizzata al furto in abitazione, in particolare di  aver messo a segno, dal dicembre 2015, almeno 85 furti in abitazioni e uffici avvenuti soprattutto nelle province di Torino, Savona, Alessandra, Cuneo e Pavia. Secondo gli accertamenti degli investigatori, il gruppo sarebbe una diramazione locale di un più ampio clan, detto di Kutaisi, nato nell’omonima città georgiana e attivo in tutta Europa nella commissione di reati contro il patrimonio.

Nel corso dell’indagine, coordinata dalla procura di Torino, i carabinieri hanno individuato a Reggio Emilia il deposito della banda dove era stoccata la refurtiva prima di essere spedita in Georgia, mentre una vera e propria ‘palestra dello scasso’, dove i membri della banda si allenavano per migliorare i tempi di apertura delle serrature di porte e casseforti, è stata scoperta dai carabinieri nel capoluogo piemontese. Dopo i loro colpi i georgiani si dimostravano beffardi e sicuri di sé stessi tanto che, notando l’impianto di videosorveglianza dopo un furto in un condominio, hanno anche avuto il coraggio di alzare il dito medio di fronte alle telecamere. Peccato però che anche i migliori Lupin sbagliano e ora si spera solo che questi criminali restino in carcere il più a lungo possibile, magari esercitandosi, invano, sulla serratura della loro cella.

Torna alla HomePage di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

@vale_gallinari

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Gallinari

Nata in una città di mare, da quando vive a Roma si domanda se la presenza dei gabbiani in giro per il centro, sia l'inequivocabile presagio della fine del mondo...Laureata in storia dell'arte, ama la fotografia, le vecchie polaroid, il cinema e il mercato di Testaccio di sabato mattina. Aspirante giornalista, trascorre il suo tempo tra gatti e mostre fotografiche, ma soprattutto a sperare che questo sogno diventi realtà.