Le 10 colonne sonore più belle della storia del cinema

COLONNE SONORE DEI FILM – Per stilare questa classifica delle 10 colonne sonore più belle della storia del cinema, abbiamo scelto di mettere in gara unicamente i cosiddetti “theme”, ovvero i temi originali che accompagnano il film stesso. Non abbiamo preso in considerazione le canzoni che fanno parte delle colonne sonore, ma unicamente i brani strumentali più rappresentativi. Ecco la nostra classifica finale:

10) INCEPTION (HANS ZIMMER) – Il film di Nolan, uscito nel 2010, è considerato un capolavoro della cinematografia contemporanea. Viaggi attraverso i sogni, sogni attraverso sogni. Mondi nei mondi. Un film di grandissimo impatto visivo non poteva che avere una colonna sonora di grande impatto emotivo. Firmata da uno dei più grandi compositori di musica per il grande schermo quale è Hans Zimmer, la top ten delle colonne sonore è meritatissima per questo brano che è valso al suo autore anche un Satellite award per la migliore colonna sonora originale.

9) PROFONDO ROSSO (GOBLIN) – Questa colonna sonora, del 1975, è ancora oggi tra le musiche più iconiche di tutta la storia del cinema. Non si può non essere proiettati nel clima di tensione dei film di Dario Argento ascoltandola. La composizione ha avuto una storia travagliata, il regista infatti voleva affidarla addirittura ai Pink Floyd, che però rifiutarono. Argento, dopo essersi rivolto con scarso successo ad un altro musicista con il quale aveva già lavorato, si convinse a lavorare con un gruppo rock progressive sconosciuto, i Goblin, dando vita ad un successo destinato a durare nel tempo.

8) PIRATI DEI CARAIBI (HANS ZIMMER) – Ancora una composizione di Hans Zimmer, che con il “theme” dei Pirati dei Caraibi ha realizzato una delle musiche più famose degli ultimi anni. Il film è del 2003, ed è stato un successo al botteghino senza pari per la Disney. Le avventure di alcuni pirati nei mari dei Caraibi, capitanati da uno stravagante e geniale Johnny Depp, hanno visto la realizzazione di ben 5 film.

7) TITANIC (JAMES HORNER) – Titanic è uno dei più grandi colossal cinematografici degli ultimi 20 anni. Scritto e diretto da James Cameron, racconta la storia d’amore tra Jack e Rose durante lo sfortunato viaggio inaugurale del transatlantico Titanic. La colonna sonora era stata affidata ad Enya, ma dopo il rifiuto della stessa fu affidata a Horner. Gli valse ben due Oscar, uno per la miglior colonna sonora, e uno per la migliore canzone originale, cantata da Celine Dion, e diventata una delle canzoni cinematografiche più famose di sempre. Al momento, quella di Titanic è niente meno che la colonna sonora più venduta della storia del cinema.

6) ROCKY (BILL CONTI) – 1976, Sylvester Stallone, attore semi sconosciuto, scrive e interpreta una delle storie sportive più famose di tutti i tempi. Alzi la mano chi non si è mai allenato nemmeno una volta con questa canzone. Nessuno, bene. La colonna sonora di Rocky è energia pura, ed è valsa al suo compositore, Bill Conti, una nomination agli oscar del 1976. Bill Conti sarà poi l’autore delle colonne sonore dell’intera saga, una delle più fortunate dell’intera storia della cinematografia.

5) I MAGNIFICI SETTE (ELMET BERNSTEIN) – Questo film western del 1960, liberamente ispirato al film “I 7 samurai” di Kurosawa, è divenuto famosissimo grazie anche ad una colonna sonora epica, che è entrata di diritto nell’immaginario collettivo legato al mito del vecchio west. Elmet Bernstein è stato candidato all’Oscar nella categoria colonne sonore per questa composizione davvero indimenticabile.

4) MOMENTI DI GLORIA (VANGELIS) – Quella di “momenti di gloria” è una delle colonne sonore più riuscite e ricordate di sempre. Il film racconta le vicende di due velocisti britannici e delle Olimpiadi del 1924, ma questo è uno di quei casi nei quali la canzone supera la popolarità del film stesso. Composta da Vangelis, gli varrà l’oscar per la migliore colonna sonora nel 1981. L’anno dopo, lo stesso Vangelis comporrà anche le musiche di un altro capolavoro: Blade Runner.

3) INDIANA JONES (JOHN WILLIAMS) – Esistono poche colonne sonore riconosciute come quella di Indiana Jones. Firmata da John Williams, autore di alcune delle musiche più famose di sempre nel cinema, esordisce con il film “I predatori dell’arca perduta” di Spielberg, nel 1981. I film di Indiana raccontano le avventure di un professore di archeologia, a cavallo tra gli anni 30 e 40, alle prese con scoperte eccezionali, ritrovamenti incredibili e tanti nazisti da combattere. Un successo senza tempo.

2) STAR WARS (JOHN WILLIAMS) – Star Wars, saga iniziata nel 1977 e nota in Italia con il nome di Guerre Stellari, è uno degli esempi di finzione cinematografica che trascende nel mito, fino a diventare pura icona culturale. Questo grazie anche ad una delle colonne sonore di più forte impatto nella storia del cinema, che gli è valsa anche il prestigioso premio Oscar. Quelle di Williams, oltre a diventare dei classici senza tempo, hanno avuto anche il merito di riportare in auge le colonne sonore sinfoniche sul finire degli anni ’70. Abbiamo scelto la “marcia imperiale“, perché è uno dei pochi casi in cui un tema secondario, ispirato all’antagonista della saga, diventa più famoso del tema principale.

1) IL BUONO, IL BRUTTO E IL CATTIVO (MORRICONE) – Scegliere una delle colonne sonore di Morricone è impossibile, quindi abbiamo scelto quella de “Il buono, il brutto e il cattivo” come rappresentate di una carriera che sfiora la leggenda. Musiche come quelle di “C’era una volta il west“, o della trilogia del dollaro hanno contribuito a costruire un genere cinematografico e il suo mito. Musiche come quella di “The mission” trascendono la cinematografia stessa per cui sono state scritte. Nonostante 5 nomination agli Oscar, l’Accademy lo ha premiato alla carriera solo nel 2007. Nel 2016 poi è finalmente arrivato l’Oscar per la miglior colonna sonora, per le musiche dell’ultimo lavoro di Tarantino.

FUORI CONCORSO – 2001 ODISSEA NELLO SPAZIO – Quella di 2001: Odissea nello spazio è forse la colonna sonora più bella dell’intera storia del cinema. Non c’è nessun brano “originale” e quindi non l’abbiamo messa nella classifica, ma non citarla non era pensabile. La soundtrack è composta da un insieme di musiche sinfoniche di grandi compositori usate alla perfezione per fondersi alle immagini di un maestro assoluto del cinema quale è stato Kubrick.


Vai alla home page di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Mauro.Zini14

Vuoi commentare l'articolo?

Mauro Zini

Coach di basket, aspirante giornalista sportivo, laureando in comunicazione pubblica e d'impresa, sarebbe fantastico saper fare almeno una di queste cose. Appassionato di libri, cinema e serie TV, praticamente un Nerd da quando non era di moda esserlo.