Sgravi under 35, ma ci sono le coperture ?

Sgravi under 35

Legge di stabilità in dirittura d’arrivo, al centro il costo del lavoro, le imprese, la lotta alla povertà. Definita “snella” dal premier Paolo Gentiloni, la manovra approvata in Consiglio dei Ministri concentra e ottimizza le risorse, definite «limitate ma ben utilizzate».

 

SGRAVI UNDER 35 – È la più importante tra le misure introdotte, per un costo pari a 338 milioni il primo anno fino a 2,1 miliardi nel 2019. Si tratta di una decontribuzione sui nuovi assunti under 35 (ovvero fino a 34 anni compiuti) pari al 50% per tre anni. Questo bonus destinato ai giovani copre il 100% al Sud, restando al 100%, nelle stesse aree, anche per tutti i disoccupati da almeno 6 mesi a prescindere dall’età. L’obiettivo è semplice: incentivare le assunzioni e abbattere gli sconvolgenti dati sulla disoccupazione.

 

IMPRESA 4.0 – Pacchetto studiato a misura delle imprese che rappresentano la quarta rivoluzione industriale, quelle che investono in innovazione e tecnologia. Nella legge varata dal Governo si confermano gli investimenti con l’iperammortamento stabile al 250%, mentre il superammortamento scende al 130% (si tratta di agevolazioni fiscali finalizzate a incentivare le imprese nell’acquisto di nuovi beni strumentali). Previsto anche il credito d’imposta per la formazione digitale e il “Fondo per il capitale immateriale, la competitività e la produttività”.

 

REDDITO DI INCLUSIONE – 300 milioni stanziati per la lotta alla povertà, principalmente destinati al cosiddetto reddito d’inclusione con lo scopo di allargare la platea dei destinatari.

 

LE COPERTURE – La legge di bilancio ha un valore complessivo di 20,4 miliardi di cui 15,7 serviranno solo a evitare gli aumenti dell’Iva previsti dalle clausole di salvaguardia. Ricapitolando: 338 milioni che salgono a 2,1 e 3,9 miliardi nel 2019/2020 per i nuovi sgravi agli under 34. Meno di un miliardo per reddito di inclusione e investimenti (600 milioni divisi a metà per entrambi). Infine, circa 100 milioni saranno destinati alla cassa integrazione straordinaria, mentre 2 miliardi serviranno per il rinnovo del contratto degli statali. Parlando di coperture, la manovra correttiva di primavera ha fruttato circa 5 miliardi, cui si aggiunge un miliardo di proventi attesi dalla riscossione delle cartelle esattoriali. Restano 13,6 miliardi di cui 10 attesi dall’Ue mentre i restanti da spending review e lotta all’evasione fiscale.

 

 

@FedericaGubinel

Vai a la home page di LineaDiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

sgravi under 34 sgravi under 34 sgravi under 34 

Vuoi commentare l'articolo?

Federica Gubinelli