A Ostia flash mob contro la mafia

I racconti di diverse esperienze da parte dei manifestanti hanno evidenziato il diritto dei cittadini di riappropriarsi di uno spazio occupato dal lungo silenzio delle Istituzioni, alla luce soprattutto delle ultime pesanti notizie emerse dalle indagini della Procura di Roma che hanno investito il Porto di Roma, un’opera strategica da 100 milioni di euro. Dopo i 51 arresti di Ostia lo scorso 26 luglio, subito seguiti dalla visita del Sindaco nel Municipio X, niente di nuovo. La Magistratura sta facendo il suo dovere, lo speriamo vivamente, la politica invece vive in un silenzio assordante.

Addirittura il Municipio ha negato, con una delibera ‘ad hoc’, ‘ad personam’ e ‘ora per allora’, la sala del consiglio agli oltre 400 cittadini che hanno firmato l’appello ‘Luna Nuova’, perché evidentemente parlare di mafia nel Municipio X non è così semplice. Chiudere una strada nel centro di Roma forse non è facile, ma certo ci vuole più coraggio a pulire il malaffare di un Municipio reso schiavo da tanti anni di omertà, ma che ritrova la forza nei suoi cittadini onesti, pronti a gridare nel silenzio delle istituzioni.

di Cristina Battioli

Vuoi commentare l'articolo?

admin

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->