No Tav continuano le contestazioni, tre blocchi sulla Torino-Bardonecchia

Da qui in poi, ad ogni riapertura dell’autostrada piccoli gruppi hanno fatto brevi blitz, fino allo sgombro definitivo, avvenuto solamente alle 4:00 di martedì con la conseguente riapertura al traffico. Ma alla vista di un mezzo << sospetto >> diretto al cantiere della Torino-Lione, gli attivisti hanno ripreso la contestazione occupando di nuovo l’autostrada con dei cassonetti, all’altezza di Vernetto, direzione Francia. In seguito all’accaduto, la polizia ha disposto il fermo per una ventina di persone e l’arresto di tre dimostranti accusati di resistenza a pubblico ufficiale, durante gli scontri è stato danneggiato anche un camion.
Una protesta che assume sempre di più le modalità di un vero e proprio boicottaggio con strumenti violenti, repressa senza margine di dialogo. La voce degli attivisti no Tav sembra scemare davanti alla ragion di Stato che impone a tutti i costi la volontà di realizzare un’imponente opera pubblica con grandi e importanti conseguenze però sulla popolazione tutta.

Eva Del Bufalo

Vuoi commentare l'articolo?

Eva Del Bufalo

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->