Gite scolastiche: tra sovvenzioni e web experience

Chi di noi non ricorda, con dolce nostalgia, quel momento magico chiamato gita scolastica. L’emozione di trascorrere qualche ora lontani da mamma e papà, decidere vicino a chi mettersi in pullman, preparare il cestino della merenda e fare a gara per accaparrarsi durante quelle ore il titolo di “più figo della classe”, o perché no, finalmente pensare di mettersi seduti vicino alla lui/lei dei propri sogni! La domanda è sempre la stessa: dove, quando e perché?

Per gli insegnanti è sempre più difficile scegliere quale itinerario prendere in considerazione, forse anche colpa o meno, delle generazioni che cambiano e diventa così sempre più difficile accontentare gli studenti, mentre prima bastava davvero poco. Grazie alla piattaforma specializzata nelle visite didattiche, GeeTrips, ai docenti basterà un semplice click e pochi parametri per progettare la gita scolastica adatta alle esigenze dei propri alunni. 

LA GITA PERFETTA ESISTE E SI CHIAMA GEETRIPS

Spesso la gita scolastica viene vista come un obbligo/dovere per gli insegnanti che devono accompagnare i loro alunni, dimenticando quanto sia importante come momento formativo per i ragazzi. Il motivo? Primo tra tutti spesso la presenza di tour operator generalisti inadatti. Succede così che ancor prima di partire il professore di turno viene completamente demotivato e si trova quasi costretto a cancellare quel sogno chiamato gita scolastica. Da oggi grazie a GeeTrips ogni scuola potrà scegliere un itinerario unico, tra oltre 450 proposte in 150 città e paesi diversi in tutta Italia: dai musei ai borghi, dalla musica al teatro, all natura, fino a sfociare nelle cose più “alternative” come lezioni di cucina, escursioni in bicicletta e attività sportive di ogni tipo. Una gita perfetta fatta su misura e tutto sarà possibile con pochi e semplici click: selezionare la meta, la classe, il numero degli studenti e degli accompagnatori, il giorno e la durata del viaggio. Ecco che così in base alla disponibilità compatibile con l’itinerario selezionato, l’insegnante potrà procedere con la prenotazione finale. Recenti studi hanno dimostrato che alle medie la meta preferita rimane una qualche città italiana, per esempio la magica Venezia e la romantica Firenze, mentre al liceo non può mancare all’appello l’estero!

Questo slideshow richiede JavaScript.

NUOVI INCENTIVI A SOSTEGNO DEL TURISMO SCOLASTICO E SOCIALE

A volte organizzare una gita scolastica rimane molto difficile anche per le disponibilità finanziarie dell’alunno di cui ovviamente ne rispondono i genitori. Ecco allora che entra in gioco l’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte che, per valorizzare e sensibilizzare questa area protetta, mette a disposizione un bando, per sostenere il Turismo scolastico e sociale. Il Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte ha dichiarato di “coinvolgere il mondo scolastico e associazionistico attraverso percorsi di turismo naturalistico sostenibile, ripensando il capitale naturale nell’ottica di uno sviluppo desiderabile condiviso con le nuove generazioni, che possono approcciarsi in modo corretto all’ambiente e all’inestimabile patrimonio di biodiversità tutelato dall’Ente Parco”.E’ previsto un incentivo finanziario totale di  € 100.000, suddivisi in € 65.000 per gite didattiche della durata di più giorni, € 20.000 per quelle di un giorno e € 15.000 per gita che coinvolge disabili o anziani. Come fare? E’ semplice, basta andare sul sito ufficiale http://www.parcoaspromonte.gov.it/albo-on-line/bandi/  e completare la domanda per poter avere accesso al contributo.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter @carodelau 

Vuoi commentare l'articolo?

Anna Carolina De Laurentiis

Nata a Roma, sotto il segno dei Pesci! Solare, determinata e tanto curiosa! Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, amo viaggiare e scoprire il mondo! Redattrice presso LineaDiretta24, curo in particolare la sezione viaggi e tv!