I Migliori Anni 2017, riparte lo show amarcord dell’era contiana

Sentimenti amarcord, sfide generazionali e ospiti illustri ancora una volta protagonisti indiscussi di uno dei “cavalli televisivi” di razza dell’era contiana. Partirà su Rai 1, da venerdì 28 aprile, I Migliori Anni 2017, la nuova edizione del varietà nostalgico più amato della tv generalista che vedrà alla guida l’ormai inossidabile uomo della prima rete, Carlo Conti, e la cantante pop e compagna di vita di Gigi D’Alessio, Anna Tatangelo, confermata anche quest’anno, a dispetto delle previsioni, nelle vesti di co-conduttrice della trasmissione, al contrario di Ubaldo Pantani che per le prossime, cinque puntate previste per questa ottava stagione (quattro più un “best of”) non intratterrà il pubblico con i suoi sketch ed imitazioni.

i-migliori-anni-2017

Non cambia, invece, il numero fisso della giuria demoscopica, una nutrita accolita di ragazzi presenti in studio, di un’età compresa tra i 18 e i 20 anni, che rappresenteranno il programma sui social network e decreteranno, di puntata in puntata, il decennio vincitore nella sfida musicale tra gli anni 60, 70, 80 e 90.

Più spazio anche alla rubrica “Noi che”, grazie alla quale il pubblico da casa diventerà protagonista e potrà raccogliere e riportare alla mente, attraverso gli ufficiali canali social dedicati alla trasmissione, ricordi e curiosità che hanno caratterizzato e attraversato gli ultimi cinquant’anni di storia italiana: nella bacheca, infatti, i “carrelli dei decenni”, i telespettatori potranno aggiungere, sempre via web, video, foto e oggetti dell’epoca, contribuendo a scrivere il racconto di “Cosa resterà dei Migliori Anni”.

I Migliori Anni 2017: gli ospiti attesi della prima puntata

Non rinunceranno all’effetto nostalgia neanche gli ospiti della prima puntata de I Migliori Anni 2017, a cominciare da uno dei volti simbolo delle serie tv statunitensi degli anni 80, il protagonista di Chips Erik Estrada, e da Brook Shields, l’indimenticabile Randal Kleiser di Laguna Blu, e proseguendo con star della musica nazionale ed internazionale del calibro di Pupo, al quale Conti e la Tatangelo renderanno omaggio per la sua pluriennale carriera musicale e televisiva,  e degli OMD (Orchestral Manoeuvres in the Dark),  la band sytnth pop britannica, nota negli anni 80 per il singolo Enola gay.

Attesi sul palco anche Fiorella Mannoia, protagonista in puntata dello spazio “Il mio Sanremo” con la hit Che sia benedetta, Gigliola Cinquetti, gli Homo Sapiens, Sergio Caputo, Alessandro Carnino con i loro cavalli di battaglia, mentre Tullio Solenghi e Massimo Lopez – quest’ultimo reduce da un infarto che, qualche settimana fa, l’ha colpito nel bel mezzo di una perfomance teatrale-, ricorderanno il talento indiscusso del terzo elemento del loro storico Trio, Anna Marchesini.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @VerBisconti

 

 

 

 

 

Vuoi commentare l'articolo?

Veronica Bisconti

Nata Roma nel 1987, è da sempre residente nella Capitale. Laureata in Conservazione dei Beni Culturali, è attratta da quadri e sculture come una mosca dal miele. Solare, sognatrice e perfezionista, è una grande appassionata di serie televisive italiane e americane. Ama il teatro, la moda e i viaggi.