Game of Thrones 6X05, le pagelle della quinta puntata

Game of Thrones è tornato con un altro splendido episodio. La puntata 6×05, dal titolo “The Door” è esattamente una porta che ci catapulta in un amarcord continuo grazie ai colpi di scena che Bran Stark riesce a regalarci. Non volendo spoilerare nessuno non andiamo oltre, ma se non l’avete ancora vista affrettatevi perché stavolta la Game of Thrones 6X05 ci chiarisce molti dubbi! Noi torniamo con le nostre implacabili pagelle, assegnando i consueti voti ai protagonisti di quest’episodio. Come sempre, commentate, interagite con noi, date i vostri voti e soprattutto fateci sapere se siete d’accordo!

[SPOILER ALERT]

Sansa Stark e Petyr Baelish: Ritroviamo Sansa completamente rinvigorita dagli abusi subiti. Dimenticate i tempi della giovane capricciosa, promessa sposa a Joffrey Baratheon. Ora Sansa risplende di luce propria e a Baelish gliele canta per le rime, della serie: « O ce fai, o ce sei e secondo me ce sei!». Non si può essere dello stesso avviso per la controparte maschile, Dito Corto, che ammicca un servilismo ipocrita della peggio specie. Uno a zero per Sansa che tra l’altro si dimostra anche un’ottima sarta!

Voto: Sansa (Wonder woman) 7 ; Baelish (mah!) 5

Game of Thrones 6X05Jon Snow: Tutti amano Jon Snow dopo aver rischiato di perderlo, tutti ne immaginano un futuro splendido avvolto dalle fiamme della madre dei Draghi, al galoppo verso il trono di spade. Tutti immaginano appunto, quello c’è rimasto. Jon Snow si è rimbambito. Saranno i postumi dell’abbiocco, sarà che ha visto la morte, sarà quel che sarà ma per ora non fa altro che regalarci la brutta copia di sé, timida e timorosa, agghiacciante quanto le porte di Grande Inverno! Daje carica, Jon!

Voto: 5.5 L’ottimismo è il profumo della vita! Su’! Game of Thrones 6×05

Aria Stark: L’avevamo lasciata convalescente, simil “Lazzaro alzati e cammina”. Ha ripreso la vista e continua la sua avventura nei pressi di Braavos, alla mercè del Dio dai Mille&co©. L’appunto, stavolta, non è al personaggio ma all’inviluppo della sua storia: sono 6 stagioni che la mena con questa storia dei Mille Volti, dell’ ”Io non so’  io e voi non siete nessuno, ma quindi se io so’ Nessuno e nessuno so io, chi siete voi per nessuno?”, lasciamo stare la metafora omerica, lasciamo stare i dialoghi che manco Marzullo a Sottovoce, si può sapere: che ‘aimm a fa’? Ce la facciamo a dare un senso a questo personaggio o passeremo la vita a vederla lottare come Kung fu Panda?

Voto: 6 Stamo a vedé

Game of Thrones 6x05

Euron Greyjoy: Lo zio delle isole di ferro, il fratricida, la versione taroccata di Russell Crowe, è riuscito a diventare Re di casa Pyke, grazie a un comizio che te le do io le quote rose! Se fosse candidato a sindaco di Roma, probabilmente conquisterebbe la città a bracciate sul Tevere mentre promette dell’ottimo petting alle sue avversarie. Bella la scena del soffocamento (Silente dei poveri compreso), altrettanto bella la reazione politically correct al furto di flotta! Severo ma giusto!

Voto: 7.5 Highlander

Theon Greyjoy: Ormai s’è abituato al castrato, si improvvisa spin doctor della sorella Asha con scarso successo. D’altronde sparare a zero su Theon è diventato lo sport nazionale, figuriamoci in campagna elettorale. Va spezzata una lancia a suo favore, Theon ha sbagliato è vero ma ne ha pagato il prezzo, un caro prezzo, e sta cercando di riscattarsi. Questo è accanimento gratuito! Forza Theon e che il Dio Abissale t’aiuti!

Voto: 8 d’incoraggiamento

Bran Stark: lo zoppo viaggiatore nel tempo continua ad aggrapparsi alle radici del grande albero e farsi i suoi bei trip anfetaminici. Questa volta vede distintamente i folletti dei boschi, al secolo i Figli della Foresta, che creano il primo Estraneo. Sì, i dolci, piccoli esserini hanno creato quell’orda di non morti che minaccia di distruggere i regni di Westeros. Ma quel genio di Bran ha un’altra visione: vede il capo degli Estranei e tutto il suo bell’esercito di mummie. E lui che fa? Cammina felice e sereno tra i corpi congelati, il tizio con gli occhi di ghiaccio lo sgama, si avvicina, il genio decide di rimanere lì e quellocheèlamorteinpersona lo marchia. Beh, ma da uno che si arrampica su una torre, dopo che la madre gli ha detto più volte di non farlo, che te voi aspettà? E insomma gli estranei si presentano all’entrata della caverna perché hanno appena fatto visita al pianeta Namecc e hanno imparato il teletrasporto. Ovviamente i folletti dei boschi fanno una brutta fine ed erano pure gli ultimi della loro specie ma diciamo che se la so cercata! Bran però è immerso in una delle sue visioni, è a Grande Inverno quando suo padre era ancora un ragazzo. Solo grazie a Meera, Bran capisce che nel “presente” c’è pericolo e stanno per fare una bruttissima fine. Devono scappare e lo zoppo entra nella mente del Giovane “Hodor” Wylis così che l’Hodor del presente possa trarlo in salvo. Lo so! è complicato ma così è! Nella fuga i caduti sono molti. Muore il Corvo a tre Occhi, e ci spiace non avergli dato un nome ma per noi resterà sempre “il tizio che non si sa perché aveva un pezzo della mappa per arrivare a Luke Skywalker”. Muore Estate, il metalupo di Bran che si sacrifica per il padroncino. Muore Hod… Muore Ho…

Voto 4,5: Assassino

Game of Thrones 6X05Jorah Mormont: Jorah l’Andalo ha ritrovato la sua regina. Lui voleva salvarla ma lei ci ha pensato da sola. Però almeno le ha dimostrato che la ami, di nuovo. Infatti noi lo sappiamo, Jorah, lo hai dimostrato più volte. Ma tu sei un cavaliere, sai che non puoi averla, le hai giurato fedeltà, hai il suo e il tuo onore da rispettare (etc. etc.). Quindi famo che mo tornate a casa insieme e finisce tutto qui. No! Che fai? Che sò quell’occhi languidi? Che è quello sguardo da pesce fracico, la boccuccia che trema? Ma che te stai a mette a piagne Jorah l’Andalo? No, aspetta, che ha detto? “Ti amo”? ha detto davvero “ti amo”? MA CHE È BEAUFITUL? No, va beh, datemi un biglietto aereo per Hollywood, ho delle teste di autori da mettere su una picca!

Voto 4,0: un Ridge qualunque

Tyrion Lannister: Il nano ci ha preso gusto con la diplomazia, ha portato una fragile pace a Meereen ed ora vuole che il popolo sia convinto che sia tutto merito di Daenerys, la loro amata regina, madre dei draghi, la non bruciara e bla bla bla. Quale miglior modo legare ancora di più un popolo al proprio sovrano se non quello di ammantarlo di un’aura di divinità? Convoca quindi a corte la Papessa del Dio delle Luce, praticamente la capa di Melisandre per intenderci. Questa è una che con le chiacchiere ci fa camminare i treni e Tyrion (stranamente) non riesce a tenergli testa. Anche perché Varys si è messo in testa di fare il Giordano Bruno della situazione, ruolo pericoloso quando hai di fronte la campionessa del rogo sportivo! L’eunuco prova a dimostrarle tutto il suo scetticismo e lei per tutta risposta gli racconta la storia della sue evirazione, cosa che sconvolge un pochetto lo spione pelato. Tyrion ottiene il suo obiettivo: la papessa ha già visto Daenerys nelle fiamme, è lei la predestinata. Ve prego, qualcuno lo faccia sapere a Melisandre!

Voto 6,0: Ammutolito

Hodor: Siamo di nuovo nella caverna del Corvo a tre Occhi. Il mezzo gigante gentile riesce a trascinare lo zoppo Stark per i tunnel della grotta. Meera lo segue a ruota. I tre riescono ad uscire dal cunicolo e Hodor chiude la porta della caverna dietro di se bloccando gli zombie Estranei che li inseguono come in una delle migliori scene di The Walking Dead. Aspetta un attimo! Una porta in una caverna? E perché c’era una porta all’uscita e non anche una all’entrata? Va beh è ‘na fase concitata, non famose troppe domande! Meera trascina via Bran. Hodor rimane indietro. Hodor non fa uscire i non morti. Hodor tiene la porta. “Hodor, hold the Door”. “Hold the Door!”. Basta! Non ce la faccio, me viè ‘rmagone!

Voto 10: GGG

Game of Thrones 6X05

 

QUI LE PAGELLE DELLA QUARTA PUNTATA 

Autori: Federica Gubinelli e Giulio Gezzi

@FedericaGubinel

@g_gezzi

Vai alla home page di LineaDiretta24.it

thrones game of thrones game of thrones game

Vuoi commentare l'articolo?

Federica Gubinelli