Zaza trascinatore: Italia corsara in Norvegia

Su alcuni comportamenti di Conte si può discutere, ma come tecnico riesce a dare immediatamente la sua impronta alla squadra, dote non da tutti. Ieri non si è vista un’Italia tecnicamente eccelsa, ma ha giocato come una squadra vera, tutti remavano nella stessa direzione. Ha brillato ancora una volta la stella di Simone Zaza, che ha trovato il primo gol in azzurro sbloccando la partita nel primo tempo. Il centravanti del Sassuolo nativo della Basilicata è il classico esempio del giocatore gradito a Conte, forte, ambizioso ma allo stesso tempo anche umile sul campo, disposto a sacrificarsi per la squadra. L’intesa con Immobile è già buona dopo due partite, e la sensazione è che si potrebbe continuare su questa strada. In soldoni, per Mario Balotelli la strada è parecchio in salita. {ads1} L’Italia non ha di fatto mai sofferto, per Buffon quasi una serata da spettatore non pagante. E registrare la difesa dopo aver subito reti praticamente da chiunque nell’ultimo anno è un altro degli obiettivi finora centrati dalla nuova gestione. Nel primo tempo l’Italia è stata brava a sbloccarla quasi subito con un tiro mancino di Zaza, leggermente deviato da un difensore avversario. Fisicamente i norvegesi sono sempre stati sul pezzo, non lesinando un gioco ruvido e pratico. Ma l’Italia trova al 62’ il raddoppio con un colpo di testa di Bonucci su cross di Pasqual, entrato poco prima al posto di Darmian. Nel finale il protagonista è sempre Zaza, vicinissimo alla doppietta personale ma fermato dalla traversa prima e da un salvataggio di Forren sulla linea poi. 

Nel post partita ha dichiarato che il suo obiettivo ora è rimanerci nella Nazionale maggiore, e se continua così non ci sono grossi dubbi al riguardo. Buona dunque la prima per un Conte agitato e teso come quando era alla Juve. I due successi contro Olanda e Norvegia gli danno ancor di più forza e credibilità, la strada intrapresa sembra essere quella giusta. Prossimi appuntamenti  il 10 e il 13 ottobre contro Azerbaigian e Malta. Prima partita contro gli azeri in casa al Renzo Barbera di Palermo, seconda in trasferta nella vicina isola di Malta. Intanto nelle altre partite del girone successo esterno della Bulgaria in Azerbaigian, mentre la Croazia ha vinto in casa 2-0 contro Malta.

Da segnalare intanto la vittoria per 7-1 su Cipro dell’Under 21 di Gigi Di Biagio, che conquista il primo posto nel girone di qualificazione e accede pertanto agli spareggi per andare a Euro 2015. 

 

Vuoi commentare l'articolo?

Alessandro Paparella

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->