Cappellini e Lanotte conquistano il primo posto al Grand Prix in Cina

Dopo i tanti successi che i due pattinatori italiani, Anna Cappellini e Luca Lanotte, hanno raggiunto, ecco che stanotte hanno portato a casa una vittoria che passerà alla storia, quella che forse era la più difficile da raggiungere. La coppia ha, infatti, ottenuto il primo successo in carriera nel Grand Prix, imponendosi con ampio margine nella Cup of China, terza tappa di qualificazione, sfatando così quello che molti chiamano “il tabù” che li continuava a inseguire dopo avere archiviato la bellezza di dieci podi senza mai imporsi.

Il punteggio che dovevano battere scendendo in pista era quello di 102.78, e i due atleti lo hanno battutto, e anche alla grande. La bellezza di Anna e l’eleganza di Luca, insieme alla loro espressività, alla loro sincronizzazione che li rende vicini alla perfezione, hanno fatto sì che il punteggio arrivasse alle stelle, con un totale di 173.30, lasciando i due atleti sorpresi e contenti.

I vice-campioni europei hanno, così, riportato l’Italia sul gradino più alto del podio a distanza di sette anni dall’ultima vittoria conquistata da Faiella/Scali a Tokyo. E dopo il primo posto della short-dance, anche il podio per la danza libera è arrivato. Un’esibizione le cui parole d’ordine sono entusiasmo e bravura, sulle note della colonna sonora della “Dolce Vita”. La coppia azzurra, come sempre, ha dimostrato grinta e ha convinto, con punteggi di alto profilo, la giuria e non solo. Oltre alla migliore valutazione su ciascuna voce delle componenti del programma, gli azzurri si sono imposti anche sul versante tecnico, ottenendo il livello quattro su tutti gli elementi, eccezion fatta per le sequenze di passi in coppia che si sono fermate “solamente” ad un livello tre. Nell’occasione, hanno, peraltro, fatto segnare il migliore punteggio della carriera in una danza libera.

I favoriti americani, Madison Chock ed Evan Bates, si sono, quindi, fermati in seconda posizione qualificandosi in ogni caso per la finale che si terrà a Barcellona a Dicembre. Per gli allievi di Igor Shpilband si è interrotta oggi la striscia di tre vittorie in tappe di qualificazione del Grand Prix. Tanta era l’attesa, infine, per Elena Ilinykh e Ruslan Zhiganshin che, purtroppo per loro, ma per fortuna per noi, non sono andati oltre la terza posizione, restando ben lontani dalle aspettative della vigilia. La coppia russa ha avuto tante piccole sbavature nella danza libera ideata da Antonio Najarro. A seguire i primi tre classificati, si sono piazzati gli italo-slovacchi Federica Testa/Lukas Csolley davanti ai cinesi Yue Zhao/Xun Zheng. L’altra coppia di statunitensi Kaitlin Hawayek/Jean Luc Baker, quarti al termine del primo segmento di gara, sono stati, invece, costretti al ritiro per via di un’intossicazione alimentare che ha colpito Hawayek prima della short-dance.

Qui di seguito la classifica finale e il video della coppia italiana:
1) ITA – Anna CAPPELLINI / Luca LANOTTE
173.30 https://www.youtube.com/watch?v=8q1y-tlhPLg
2) USA – Madison CHOCK / Evan BATES
169.16
3) RUS – Elena ILINYKH / Ruslan ZHIGANSHIN
159.00
4) SVK – Federica TESTA / Lukas CSOLLEY
136.17
5) CHN – Yue ZHAO / Xun ZHENG
129.65
6) CHN – Shiyue WANG / Xinyu LIU
126.73
WD) USA – Kaitlin HAWAYEK / Jean-Luc BAKER

 

Twitter @FlaviaCapo

Vuoi commentare l'articolo?

Flavia Capoano