Bentornata ginnastica ritmica!

La Coppa del Mondo di Ginnastica Ritmica, che inizierà venerdì 26 aprile alle ore 9 e terminerà domenica 28 alle ore 18 con il Gala di chiusura, è ospitata dall’Arena di Pesaro per il quinto anno di seguito e, quest’anno, vedrà una squadra italiana un po’ diversa. Mancheranno le omonime Elisa e Elisa, ma la nuova squadra, nuova per la formazione con “vecchie” ginnaste, è pronta a farsi conoscere. Chiara Ianni, Marta Pagnini, Camilla Patriarca, Andreea Stefanescu e come riserve Camilla Bini e Valeria Schiavi. Non mancheranno poi, come ogni anno, Federica Febbo e Veronica Bertolini per la gara individuale. Parallelamente alle gare a squadra (10 Clavette, 3 Palle e 2 Nastri) e individuali (Cerchio, Palla, Clavette e Nastro), si svolgerà anche il quinto Torneo internazionale Città di Pesaro , che prevede esercizi di squadra (5 Cerchi) per la categoria junior e esercizi individuali (Cerchio, Palla, Clavette e Nastro) per la categoria senior. L’attesa è sempre alta, come ogni anno, soprattutto perché è l’appuntamento più importante per le nostre ginnaste e per lo questo sport, indipendentemente dalla squadra azzurra. A prendere parte alle gare ci saranno, come da copione, le squadre più forti tra cui la Russia, che nelle ultime olimpiadi ha vinto l’oro, la Bielorussia, altra compagna di podio con l’argento, la Spagna, l’Ucraina e la Bulgaria.

Ciò che salta all’occhio, per il quinto anno di seguito, è la casualità del festival, come lo chiamano in molti, e la bella stagione. Ebbene sì, perché anche quest’anno, nonostante ciò che si dice in giro e nonostante il momento che stiamo passando, le prenotazioni degli alberghi sono arrivate alle stelle. Il solito tutto esaurito, che non dispiace a Pesaro e all’Italia. Come sempre ci cerca di unire l’utile al dilettevole, il divertimento con il piacere. Lo sport ha sempre avuto questo spirito, ha sempre cercato di fare spettacolo e far divertire, e la ginnastica ritmica è, senza dubbio, uno di quegli sport che può riuscire a fare entrambe le cose. Ha fascino, ha vitalità, ha spettacolo, riempie la scena ed è bello da vedere.
Speriamo che, oltre allo spettacolo, le farfalle azzurre, perché sono ancora così e così saranno nonostante i cambiamenti di squadra, riescano a sorridere, a divertirsi e a portare a casa dei buoni risultati, come hanno sempre fatto.
Le gare saranno trasmesse su Rai Sport (orari in fase di aggiornamento).

Vuoi commentare l'articolo?

Flavia Capoano

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->