Azzurre esaltanti in discesa a Bad Kleinkircheim

Le sciatrici azzurre fanno cappotto nella discesa libera di Bad Kleinkircheim, occupando tutti e tre i gradini del podio: Sofia Goggia è finita prima, Federica Brignone seconda e Nadia Fanchini terza. In discesa libera non era mai successa una cosa simile, mentre in slalom gigante era già successo due volte, l’ultima delle quali l’anno scorso ad Aspen, negli USA, quando a salire sul podio furono in ordine Brignone, Goggia e Bassino.

La cosa più importante da sottolineare è che la Franz Klammer di Bad Kleinkircheim è una delle piste più difficili del circuito femminile, forse la più difficile, e soprattutto che le azzurre non hanno avuto vantaggi dalle condizioni meteo, anzi quando sono scese Brignone e Goggia la visibilità, nella parte centrale del circuito, era complicata da una leggera foschia, che poi si è diradata. Soprattutto la prestazione di Sofia Goggia, non a caso eletta atleta della settimana dalla FIS, è stata strepitosa: l’azzurra è sembrata sempre al limite, sempre velocissima e ha dato un distacco abissale a tutte: Federica Brignone finita seconda paga un distacco di 1 secondo e 10 centesimi. Ai piedi del podio la francese Gauthier seguita dalla Weirather, poi le elvetiche Flury e Gisin. Anna Fenninger, prima delle austriache, finisce ottava con 2,03 secondi di distacco. Cornelia Huetter, sempre pericolosa, ha fatto una gara pazzesca, a livello di quello della Goggia, rischiando di ammazzarsi, ma è stata bravissima ad arrivare al traguardo e pure con un onorevole quattordicesimo tempo.

Le azzurre sono messe bene in classifica di discesa libera: in testa c’è la Weirather con 170 punti, poi Sofia Goggia con 169 e terza la Huetter con 168. Insomma Sofia è in lizza per portarsi a casa la coppa di disciplina e ha davanti a sé un’occasione d’oro che le verrà offerta proprio il prossimo fine settimana dalla pista di casa a Cortina d’Ampezzo. Anche in classifica di super G le azzurre non sono messe male: Federica Brignone, grazie alla gara vinta sabato sempre a Bad Kleinkircheim, si ritrova in terza posizione con 201 tallonata dalla Goggia che è quarta a 195, seconda in classifica è Lara Gut con 239 e prima la Weirather a quota 276. Anche in super G quindi le azzurre possono dire la loro e lottare fino all’ultimo per la classifica di specialità.

Occasione d’oro quindi quella offerta dal prossimo fine settimana da Cortina d’Ampezzo che presenta un calendario bello fitto con gare distribuite su tre giorni: venerdì e sabato ci saranno le discese libere e domenica il super G.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado