Professione Travel Influencer: i consigli di Stars be Original

Professione Travel Influencer: i consigli di Stars be Original

Quando si parla di influencer si pensa subito a Chiara Ferragni, ma in realtà si tratta di un mondo molto più vasto che tocca anche argomenti molto più interessanti degli ultimi pantaloni alla moda. Fra gli influencer, infatti, esiste anche l’influencer di viaggio. In qualche maniera si tratta della nuova versione del Marco Polo che tutti conosciamo, ma che utilizza qualcosa di ben più dimostrativo che le semplici parole, ovvero foto e video.

Attraverso i canali social le immagini e i video mostrano luoghi meravigliosi ed esotici che diventano subito tangibili e reali, tanto che viene davvero voglia di andarci. L’obiettivo del influencer travel, dopotutto, è proprio quello di farvi venire voglia di fare le valigie e partire proprio per quella destinazione che vi ha mostrato.

In un mondo contemporaneo dove nessuna destinazione è impossibile, dove basta accendere il computer e connettersi a internet per prenotarsi in quattro e quattr’otto un volo aereo, la professione influencer travel è qualcosa di magnifico. Questo anche perché è anche proprio grazie a loro che i viaggi sono più accessibili, più popolari con risvolti positivi sull’apertura mentale delle nuove generazioni.

Un lavoro o una passione?

Viaggiare per alcune persone è una vera e propria passione, quasi una malattia secondo alcuni, ma può diventare di fatto anche un lavoro. Gli influencer per villaggi turistici, ad esempio, vengono pagati perché è un dato di fatto che dove c’è mercato, cioè gente che prenota dov’è stato l’influencer, c’è guadagno. Il potenziale pubblicitario dell’influencer che pubblica le sue foto tramite social è infatti un dato di fatto ed è, per chi ama viaggiare, un’occasione d’oro. Quale lavoro infatti potrebbe essere migliore di quello di dedicarsi alla propria passione?

La domanda che sorge subito spontanea è ovviamente come si diventa influencer travel e quanto si guadagna. La risposta alla prima domanda la fornisce starsbeoriginal.com. Si tratta di una società che fornisce oggi servizi di animazione e intrattenimento per alcuni dei più importanti colossi del turismo mondiale. La figura dell’influencer per villaggi turistici è una di quelle che questa società si preoccupa di formare e di proporre fra i propri professionisti allo scopo di promuovere le strutture.

Il guadagno dipende ovviamente dal numero di followers e dal relativo compenso che forniscono le strutture turistiche stesse in base al successo riscontrato grazie a tale figura. Dire quindi quanto precisamente guadagni un influencer è praticamente impossibile perché è molto variabile non solo da persona a persona, ma anche dal post ad esempio. Alla remunerazione economica, comunque, si aggiungono i viaggi spesati e altri omaggi.

Influencer per villaggi turistici: come diventarlo

Il mondo degli influencer travel un tempo era “popolato” da pochi, ma oggi la concorrenza è feroce. È per questo motivo che diventa indispensabile spesso appoggiarsi a società specializzate che possano non solo formare professionalmente, ma anche aiutare nella propria auto promozione e nella gestione professionale dei contenuti.

Dietro alla passione quindi ci deve essere un’adeguata formazione, capacità, spirito imprenditoriale e la giusta strategia. Alessandro Marras, uno degli influencer italiani più famosi oggi, dice infatti che oltre alla capacità di costruirsi un’immagine carismatica e di diventare brand di se stessi, sia indispensabile costruirsi delle alleanze, anche con enti di turismo.

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione