Renzi: le alleanze sono cambiate, ora via alle riforme

Non ha aspettato, Renzi, per partire all’attacco. A nemmeno 24 ore dal voto del Senato ha incalzato Letta: il voto di sfiducia sulla legge di stabilità e la decadenza di Berlusconi hanno segnato la fine delle larghe intese, il Governo deve prenderne atto e, finalmente, fare le riforme necessarie al Paese. Ora il Pd, il partito più potente della coalizione, deve tirare fuori le idee e realizzarle altrimenti, ripete,”Finish, tutti a casa”. Lui è già pronto e, in vista delle Primarie dell’8 dicembre, lancia l’ennesima sfida a Cuperlo: “La Sinistra che hanno in mente loro è una Sinistra che ha sempre perso. Quella Sinistra lì noi vogliamo sconfiggerla”.

Vuoi commentare l'articolo?

Costanza Giannelli

Nasce e cresce (poco, in realtà) in Toscana. Nel 2013, dopo la laurea in Storia Contemporanea si trasferisce a Roma, dove approda alla redazione di Lineadiretta24. Lettrice onnivora e incontenibile logorroica, è appassionata di politica, diritti, storia, De Andrè e Scrubs, non necessariamente in quest’ordine. Curiosa di natura e polemica per vocazione, ama l’India e colleziona lauree, ma giura che la terza sarà l’ultima.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->