News – Cura del dolore: nuove speranze dall’Australia

Un gruppo di enzimi che diventano attivi negli animali affetti da dolore cronico è stato scoperto dagli scienziati della Monash University di Melbourne, che ora stanno collaborando con i medici dell’ospedale The Alfred per determinare se si può fermare il dolore cronico nell’uomo.
I medici del The Alfred inizieranno a breve con il prelevare campioni di liquido spinale da un massimo di 90 pazienti sottoposti a chirurgia che soffrono di dolore pre-esistente per determinare se le proteine, chiamate proteasi, sono anche responsabili del dolore negli esseri umani.
Gli scienziati della Monash potranno, poi,utilizzare i test per perfezionare farmaci in grado di bloccare il processo del dolore, che hanno già provato con successo sulle cavie.
Per il dottor Nicholas Christelis, responsabile della “terapia del dolore” presso l’ospedale,la scoperta potrebbe aprire la strada a nuovi potenziali trattamenti farmacologici per le persone che soffrono di dolore cronico, ha inoltre evidenziato che”il dolore non controllato porta a cambiamenti che si verificano nella colonna spinale e nel cervello, che potrebbero diventare permanenti”.
“Se il dolore non è ben gestito, il sistema nervoso ne risente continuamente e cambia, adattandosi al dolore in modo che, anche se il tessuto è guarito, il dolore rimane”.
“Il dolore porta alla paura, all’inedia, a fobie, depressione, ansia -. Distrugge completamente la gente” .

 

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione Parolibero

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->