Monaco Juventus: le dichiarazioni del prepartita

MONACO JUVENTUS– Dal principato di Monaco, dove la Juventus giocherà questa sera alle 20.45, Allegri e Buffon sono intervenuti nel corso della classica conferenza stampa della vigilia. Le formazioni e le motivazioni i grandi temi al centro delle dichiarazioni dei protagonisti nel prepartita dell’andata della semifinale di Champions League.

“Credo che se la Juventus e il Monaco sono arrivate a giocarsi una semifinale di Champions League è perché l’hanno meritata. Ci sono dei valori che le hanno portate fino a qua. Al di là dei programmi e obbiettivi di inizio stagione.” Queste le parole di Gianluigi Buffon. “Sarà una partita equilibrata tra due squadre dalla grande personalità – dice il capitano-  ma nelle due gare l’esperienza conta eccome. E noi, in questo, siamo avvantaggiati. Ma attenzione, loro sono una squadra giovane e piena di vitalità: sono stato calciatore giovane anche io, so benissimo cosa vuol dire giocare queste partite al di là di quelle che dice la carta. Avranno una sana incoscienza, insomma: loro non sono arrivati fin qui per caso.”

Anche Massimiliano Allegri si è concentrato sulla forza degli avversari nella conferenza, soprattutto per evitare il rischio di sottovalutarli: “Senza Khedira perderemo in chili e potenza. Ma con Marchisio acquisteremo in mobilità e intraprendenza. Loro giocano molto sulle verticali – continua il tecnico toscano – hanno ottimi giocatori: è una squadra diversa rispetto a quella di due anni fa. Loro ora sono una squadra più solida, nonostante siano micidiali in fase offensiva. Falcao è un giocatore d’area, i terzini sono bravissimi, Bernardo Silva è cresciuto molto. Va bene l’organizzazione, ma i risultati alla fine arrivano grazie ai giocatori.”

Per il Monaco a parlare è stato il tecnico Leandro Jardim: “Quella di domani sarà una partita importante, così come quella a Torino che sarà decisiva. Se loro faranno un gol qui ne faremo noi poi allo Stadium– afferma il portoghese- ma domani dobbiamo vincere. La Juventus è forte sui calci piazzati, sarà difficile non concedergli nulla, è una squadra diversa da quelle che abbiamo incontrato fino ad ora. Loro oltre ad essere forti in difesa lo sono anche in attacco. Dovremo fare molta attenzione e cercare di colpirli in contropiede”

Vai alla home page di LineaDiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

maurizio Gaddi